Conchita Wurst in Daniele Michetti SS 2014

Qualche giorno fa la cantante austriaca Conchita Wurst vincintrice dell’Eurovision Song Contest 2014 è stata fotografata a Dublino, in occasione del Gay Pride, con i piedi infilati in un paio di scarpe che vi ho presentato da poche settimane; si tratta del modello Thali di Daniele Michetti, ne avevamo parlato in questo post, e tutte ci siamo trovate d’accordo almeno su una cosa: il PVC per le scarpe va bene per i dettagli, ma un’intera tomaia non traspirante mette in mostra gli effetti della mancanza di ossigeno sulla pelle e non è proprio il massimo dell’eleganza.

Ebbene, sono lieta di annunciarvi di aver quasi cambiato idea, dopo averle viste indossate da Conchita Wurst, che forse ha scoperto il segreto delle scarpe in PVC: portarle a spasso solo in luoghi con un clima poco simpatico, come l’Irlanda. O forse le ha semplicemente calzate per pochi minuti, fatto sta che grazie a queste foto ho ammorbidito la mia posizione sull’annosa questione della scarpa non traspirante.

Conchita Wurst

Conchita-Wurst-Daniele-Michetti-Thali-pumps dublino gay pride 2014-1

Continuo a preferire accenni di toe cleavage all’esposizione completa delle dita, ma devo ammettere che oggi Thali mi intriga; Conchita Wurst ha sfoggiato anche la versione total black della stessa scarpa di Daniele Michetti, mostrando ai suoi followers su Twitter i preziosi cadeau ricevuti dall’ufficio stampa del designer, io dico solo due parole: invidia clamorosa!!

Conchita-Wurst foto twitter

Il modello Thali di Daniele Michetti è attualmente in saldo nel sito LuisaViaRoma. A proposito di saldi, se volete leggere le mie dritte in merito iscrivetevi a Weekly Emotion, la newslwtter del mese di luglio è proprio dedicata agli sconti estivi!

 

7 thoughts on “Conchita Wurst in Daniele Michetti SS 2014

  1. Niente, non riesco proprio a guardarle da dietro, le trovo adatte solo per il cosplay di Morticia Addams, Crudelia de Mon o da vampira.

    1. Ahahahah davvero? A me piace molto, perché se ne frega alla grande; ovviamente credo che molto sia studiato a tavolino, ma l'idea del "vivo e mi presento come mi pare" mi piace sempre, la trovo liberatoria, anche se personalmente non avrei il coraggio di portarla avanti come fa lei!

  2. "O vai di qua o vai di là" sintetizza perfettamente anche il mio pensiero :-)))

    le scarpe in versione PVC mi piacciono viste di lato ma meno viste da dietro…insomma non mi convincono del tutto. Penso che la decorazione sul tallone sia troppo grande e appesantisca l'insieme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.