Sandali gioiello René Caovilla per Bergdorf Goodman

Con il mio ultimo post vi ho tentati più del dovuto quindi per farmi perdonare oggi ho selezionato un paio di sandali gioiello talmente sopra alle righe che difficilmente vi verrà voglia di acquistarla. Sto mentendo, è un modello esagerato, poco versatile, troppo costoso ma a dir poco magnifico; ho sentito il bisogno di condividere con voi questa esplosione luccicante di bellezza firmata René Caovilla appena l’ho vista, preparate gli occhiali da sole:

sandali gioiello

Impossibile aspettarsi da quello che per me è stato e rimane il marchio leader in materia di scarpe gioiello un paio di sandali anonimi e spenti, ma questo modello supera ogni aspettativa: si tratta di un’edizione speciale realizzata in esclusiva per il negozio Bergdorf Goodman, in vendita solo nel sito ufficiale del multibrand di lusso più famoso del mondo e nei suoi punti vendita.

rene caovilla 2016

La silhouette semplice è una delle mie preferite, ricorda una Mary Jane più raffinata dei modelli a punta chiusa e cinturini con le fibbie; i fiocchetti che si chiudono sul collo del piede sono un dettaglio che adoro da sempre, così come gli inserti in mesh trasparente. Ho invece qualche difficoltà con le scarpe interamente ricoperte di cristalli luminosi abbinati a suole glitter argentante, ma nella vita bisogna superare i propri limiti, giusto?

bridal shoes

Per quanto questi sandali gioiello siano eccessivi e complicati li immagino benissimo abbinati ad uno smalto rosso  fuoco e ad un abito semplicissimo, ai miei piedi ovviamente. Ma anche a quelli di una sposa disposta a spendere $ 1750 per un paio di scarpe!

 

7 thoughts on “Sandali gioiello René Caovilla per Bergdorf Goodman

  1. Il prezzo lo immaginavo perché ormai conosco caovilla ma queste scarpe sono meravigliose, inizio a risparmiare anch’io per la prossima vita :-/

  2. Sono belli, indubbiamente, ma soprattutto occorrerà la crema solare e un paio di occhiali da men in black se esposti al sole, però trovo la forma abbastanza scontata. E se la colla usata per listini e cristalli è sempre la stessa, beh, per me possono restare da Bergdorf Goodman a prendere la polvere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.