Sandali gioiello Cinti SS 2015

Sandali gioiello Cinti || Ieri ho saltato il nostro nuovo appuntamento con i sandali gioiello, ma non è stato voluto, non mi ero accorta che era giovedì! Oggi sono pronta a recuperare con una proposta bellissima ma soprattutto accessibile che ho scoperto grazie alla mia amica Cristina, che qualche giorno fa ha scattato questa foto alla vetrina Cinti di Via Candia, qui a Roma:

Sandali gioiello Cinti
Al suo segnale (arrivato tramite Whatsapp, ovviamente) abbiamo scatenato l’inferno, perché le scarpe non erano ancora state inserite nel sito ufficiale. Qualche giorno dopo sono passata nel mio store Cinti di fiducia all’interno del centro commerciale Euroma2 e ho provato i sandali gioiello Cinti: sono stupendi! E le foto nel sito non gli rendono giustizia, stranamente sembrano mortificarli, ma vi assicuro che dal vivo sono meravigliosi!

recensione scarpe cinti
Le fascia luccicante acceca, brilla davvero tantissimo, nelle foto sembra argentata ma è composta da tanti brillantini luminosi; il tacco è assolutamente portabile e la suola glitter aggiunge un tocco di glamour che non guasta mai. Nelle foto del sito la suola è blu ma giuro che in negozio è glitter!
Ciliegina sulla torta il prezzo, secondo me accessibile per una scarpa gioiello in pelle (129 Euro); so che vi starete chiedendo perché non vi sto mostrando le foto dei sandali indossati: purtroppo i sandali mules non mi stanno bene, mi si sfilano e la fascia alta non trattiene bene il piede, che quindi non è stabile. Sono un disastro, ci ho provato anche con un modello di Casadei ed il risultato è stato lo stesso, quindi siate gentili e comprateli al mio posto!

18 thoughts on “Sandali gioiello Cinti SS 2015

  1. Confermo che la suola è glitter stile Caovilla, quindi acceca non meno della fascia superiore. Sono splendidi, ma devo ancora provarli, ma è solo un pro-forma: sicuramente li comprerò. Mmmm, quasi quasi potrei tornarci domani…

  2. Bellissimi! Davvero una meraviglia! Purtroppo però anch’io, come te Sara, non posso proprio camminare con questo tipo di sandalo. Lo perdo ancor prima di alzare del tutto il piede da terra 🙁
    Un vero peccato vista la quantità di mules che si vedono ultimamente…

    1. Ho sempre considerato le mules scarpe iper femminili e sexy, molto adatte all'”estrazione rapida” 😉
      É un vero peccato che questo modello non trovi un posticino nella tua “modesta” scarpiera.
      Secondo me una fascia così larga contiene bene qualsiasi preziosa estremità; anzi, la copre sin troppo.
      Eppure ricordo un Tuo modello (“da casa”) nero, con suola e tacco in sughero, stupendo.
      Certo, Per correre non li vedo adatti.
      E visto l’orario, mi pregio di augurarvi buone feste.

      1. Quelli ci sono ancora, sono ciabattine classiche, da mare! Qui il problema è che la fascia anteriore da sola non tiene, e quella alta è troppo “larga”, quindi il piede è instabile, niente di drammatico ma non fanno per me!

        1. Con te ho imparato quante dolci parole esistessero per definire le “scarpe” femminili. Per me vale la regola della “bellezza emozionante”: sovente susciti emozione quando scrivi, sicché anche quelle semplici ciabattine (da mare?? hai dimenticato l”apostrofo!?!) sono nella mia scarpiera preferita.
          Ma il collega Stefano ha dato ragione a chi? A me? 😉 Bnotte.

      2. Hai ragione, le mules sono il massimo!! Anzi proclamerei la giornata delle mules!!! Vabbè sto delirando.. buona domenica.

  3. Grazie ad entrambi per gli auguri, non amo molto questa festa, che poi non è esattamente una festa, ma un pensiero carino fa sempre piacere! Buona domenica, a domani!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.