Sandali bicolori Saint Laurent SS 2014

Il mio cervello non ha ancora accettato la fine del mondo “Yves Saint Laurent” in favore del più essenziale “Saint Laurent“, forse perché non ne ha compreso la necessità, ma il fashion system è brutale, si sa. Come avrete ormai capito oggi ho scelto di mostrarvi un sandalo firmato Saint Laurent; dopo anni di Tribute Sandals, visti ovunque e in tutti i colori dell’arcobaleno, voglio proporvi un modello diverso, più essenziale nelle forme. Tribute sarà comunque protagonista della collezione estiva in diverse tonalità, non temete.

saint laurent sandali 2014 green and blue

ySL

Per prima cosa parliamo dei colori: il verde si abbina alla perfezione al blu elettrico, come sapete apprezzo le scarpe bicolori e questo sandalo mi ha subito colpita. So anche che le tonalità scelte piaceranno molto ad un’amica blogger, (ciao Monica!), chissà se ho ragione. Tornando a noi, ho apprezzato molto la forma pulita del sandalo, anche se personalmente credo che la fascia anteriore sia troppo arretrata per dare il giusto sostegno alle dita; lo stesso vale per il tacco, ma lo trovo meno disturbante. Nel complesso è un modello che mi piace, anche se non ci spenderei quello che costa, ma questo vale per più di metà delle scarpe che pubblico di solito.

Questo sandalo è disponibile anche in una versione fucsia/rosso: quale preferite? Io il primo, senza dubbio!

saint-laurent-red-pink-jane-bicolor-leather-anklestrap-sandals-product-1-14796885-098161559_large_flex

 

 

 

12 thoughts on “Sandali bicolori Saint Laurent SS 2014

  1. Prima di tutto, l'ultima foto è tagliata, il sandalo si vede a metà. ^^ Comunque, entrambi gli abbinamenti di colore sono belli, non saprei quale scegliere, forse il rossa-rosso. Ma il sandalo è troppo semplice, troppo già visto – la punta appena stondata rimanda addirittura agli anni '90! – per 600 euro: è una follia. Il tacco così arretrato poi non mi piace molto.

  2. Il sandalo è bello, ancorché molto semplice. L'abbinamento dei colori è azzeccato. Lo avrei visto meglio in versione slingback, solo cinturino al tallone, non alla caviglia, e con un tacco meno arretrato. Posso immaginare il prezzo e anch'io non spenderei una cifra così alta per questo modello. Voto: 7,5. Non ho capito cosa intende Shoeplay quando sottolinea che "la fascia anteriore è troppo arretrata per dare il giusto sostegno alle dita". E' un particolare a cui magari non ho mai fatto caso. In cosa si traduce esattamente? 

    Baci

    1. Eccomi! A mio avviso su un piede magro la fascia troppo arrettrata non tiene a dovere e l'effetto finale, questo, è agghiacciante; l'attrice in questione ha anche calzato sandali troppo grandi (di quanto, 18 misure!? Queste star sono tremende!), ma a me succede quasi la stessa cosa se la fascia non è ben posizionata. Dato che ho i piedi tendenzialamente magri è una cosa che noto sempre, soprattutto da quando ho iniziato a comprare scarpe online; non potendo provarle con il tempo ho capito cosa va bene per me e cosa invece è adatto ad altri piedi. Ad oggi non ho più bisogno di provarle perché so cosa mi sta bene e cosa no e queste fasce posizionate così indietro mi segnano la pelle senza garantire supporto a pianta e dita stesse.

      1. Ho capito il significato della tua giusta osservazione. Hai perfettamente ragione. L'effetto che si nota nella foto che segnali è pessimo: sandalo troppo grande, scivolamento del piede, risultato orrendo. Questi di Saint-Laurent hanno però una fascia più larga che dovrebbe trattenere di più. 

        Per chi ha una forma di piede come il mio, invece, il problema è opposto. Se la fascia viene posizionata più avanti si crea l'effetto dell'osso laterale sporgente, quello dello snodo dell'alluce intendo. Non è il massimo, esteticamente, e anche nel mio caso, ahimè, segnano un po' la pelle. Preferisco pure io i modelli che dici tu, li porto, ma a volte non sono i più adatti per me.  

        Baci

    1. Io sono cattivissima e mi diverto a seminare panico nelle strade, ma onestamente credo che i plateau verranno solo ridimensionati, cosa che non dispiacerà quasi a nessuno, ma rimarranno come seconda alternativa ancora a lungo 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.