Peep toe rosse Gianni Marra A/I 2013/2014

Da qualche giorno il sito ufficiale Gianni Marra è stato aggiornato con alcuni modelli della collezione A/I 2013/2014, uno dei quali ha colpito la mia attenzione per diversi motivi; si tratta di peep toe rosse con tacco stratosferico e realizzate in suede.

Mi ricordano vagamente una scarpa che ho molto amato in passato, il modello Passementerie di Christian Louboutin

Chrsitian Louboutin Passementerie Pump Shoes

Queste peep toe rosse di Gianni Marra sono differente sia nella forma che nella decorazione, ma il binomio base rossa-decorazioni nere ha riportato Passementerie in cima alla mia wish list, nonostante oggi ai miei occhi appaia più kitch del necessario.

Non è il caso della scarpa di oggi, realizzata in suede rosso, che pur essendo appariscente è assolutamente portabile; nonostante il plateau sia piuttosto evidente è ben bilanciata da un tacco splendido, che sfiora i 13,5. Chissà com’è l’aria da lassù!

gianni marra scarpe rosso fuoco 2013 2014

Le decorazioni a contrasto che percorrono tutta la tomaia e il tacco rendono questo modello meno scontato della classica decolletè rossa con plateau, vista ovunque lo scorso autunno, io ho trovato geniale le scelta di inserire sotto la suola una mezza soletta antiscivolo, è un dettaglio che può salvare la vita (e la reputazione) di noi donne, in perenne lotta contro i pavimenti bagnati e instabili.

 

tacco altissimo rosso gianni marra 2014

Personalmente non amo le aperture  così piccole nel toe box, trovo che rovinino le linee della scarpa stessa, avrei preferito che questa decolletè fosse chiusa in punta, ma rimane un modello molto accattivante che indosserei con estremo piacere.

gianni marra scarpe

Il prezzo di queste  peep toe rosse 253 Euro (lo so, non mi dite niente!).

19 thoughts on “Peep toe rosse Gianni Marra A/I 2013/2014

  1. ooddio le loub sono un po’ pesanti preferisco le marra le ho gia’ salvate nella cartella “wishlist natale” dici che e’ presto?

  2. Ti leggo sempre ma per la fretta non commento mai oggi però ho deciso di apparire per dirti che amo questo blog! Ogni mattina arrivo in ufficio, caffè e Shoepay.it 🙂

    queste scarpe sono carine ma preferisco le louboutin anche se hanno il tacco bassino per i miei gusti

  3. Cominciamo col dire che vorrei strozzare Gianni Marra per quell'orrendo buco per alluce che rovina una scarpa altrimenti stupenda. Lo vogliamo capire o no che un buco simile è solo una tortura per noi? Perché cari stilisti non provate le scarpe da donna, prima di metterle in vendita? Magari vi rendereste conto delle fesserie che create… Detto ciò, ripeto, la scarpe è bellissima, perfino nella versione beige, ma quel buco mi ha fatto cadere le braccia: non credo la comprerò nemmeno se la trovo super scontata.

    Riguardo Louboutin, io sapevo invece che quel modello si chiama Very Brode, ma poco importa: è bello ma eccentrico, lo vedo solo ai piedi di una danzatrice spagnola con le nacchere.

  4. Anch'io ho notato la somiglianza con le Loubie e avrei preferito questo modello chiuso davanti, ma rimane comunque meraviglioso! Io poi adoro Gianni, quindi potrebbe essere un prossimo acquisto… ai

    saldi ovviamente!

  5. A me questo modello piace molto. Lo avrei preferito con un tacco più basso e senza plateau, ma è molto carino anche così. Il tipo di buco in punta non è il massimo, però è abbastanza originale e non capisco perché Chris lo definisca "una tortura". 

    Baci

    1. Credo che sia più una sensazione che un certezza; una scarpa alta e quindi "inclinata" (perdonate il linguaggio ma oggi sono out!) spinge il piede in avanti, e un'apertura così piccola può segnare le dita e quindi fare male. Il realtà se le propozioni della scarpa sono corrette questo non succede, altrimenti anche ogni scarpa chiusa dovrebbe far male in punta, ma è solo una mia interpretazione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.