Manolo Blahnik rilancia le sue mary-jane

Le decolletè Campari di Manolo Blahink sono uno dei modelli più conosciuti del designer spagnolo, grazie anche ad una celebre puntata di “Sex And The City“; come spesso capita ai grandi talenti della moda Manolo ha riproposto negli anni la stessa scarpa in tantissime versioni diverse, alternando materiali insoliti a colori strong, lasciando però la solita forma affusolata e femminile.

Quest’anno invece è tornato alle origini, proponendo una mary-jane in vernice nera lucidissima, ornata solo da un fiocco opaco posto sulla tomaia, ad incorniciare la scollatura della scarpa e il piede che si intravede:

manolo blahink scarpe fiocco sex and the city

Adoro il tacco a stiletto, più sfrontato di quello vintage delle Campari, ma trovo che la parte anteriore della scarpa sia troppo pesante: il cinturino, il fiocco, l’apertura sulle dita e la punta stretta sono elementi che disturbano e confondono l’occhio, mentre il tallone, così essenziale e pulito risulta perfetto. Voi cosa ne dite?

Vi ricordo che sto aspettando le vostre foto per lo ShoeContest 2012, chi vuole vincere un paio di scarpe!?

8 thoughts on “Manolo Blahnik rilancia le sue mary-jane

  1. Se non fossero a punta, sarebbero davvero carine, mi piacciono sia il cinturino che il fiocco, ma così mi sanno di anziana signora! 🙂

  2. Sono d’accordo con te su tutto e rilancio quello che ha detto Laim: effetto vecchia signora assicurato, proprio non ci siamo, il mio è un deciso no.

  3. Mi trovo d’accordissimo con te, hai sempre un taglio critico molto acuto e simile al mio. Solo su un particolare non concordo: la punta. Quel modello ha ragione di esistere solo per quella bella punta stretta e affusolata e quella bella scollatura. Che punta dovrebbe avere per essere migliore di quel che è? Concordo invece sul resto, soprattutto su quell’assurdo cinturino che appesantisce e rovina la linea della scarpa.

    1. Secondo me, se si decide di riproporre dei modelli “storici” è bene farlo contestualizzandoli al periodo, a meno che non si tratti di un ritorno sulle scene dello stesso identico modello! Un po’ quello che ha fatto Louboutin con la decolletè Pansee, che a me non piace comunque: le ha modernizzate lasciando intatta l’allure vintage che la ha rese celebri agli esordi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.