Scarpe di lusso vs lowcost: Christian Louboutin e Bibi Lou

Questa categoria dedicata alle interpretazioni low cost di scarpe costose vi piace sempre molto, e per oggi ho preparato un post leggermente provocatorio, dato che ho scomodato addirittura Monsieur Louboutin e Bibi Lou; il sandalo del giorno è  Bow Bow, realizzato in edizione limitata per festeggiare i primi 20 anni del brand nell’ormai lontano 2012.

louboutin bow bow

La tomaia è composta da un inserto in PVC trasparente su cui sono attaccati dei deliziosi fiocchi piatti, ed è tutto: il piede è nudo, coperto solo da quei piccoli dettagli leziosi. Il sandalo in questione aveva un prezzo proibitivo (Louboutin+Edizione Limitata=panico), ma oggi, dopo due anni, io ho un’alternativa per voi; certo è meno raffinata dell’originale, ma se l’idea di un sandalo tanto nudo non vi convince è meglio provare prima con un modello low cost, giusto? Eccolo, firmato da Bibi Lou:

Bibi Lou

lo avrei preferito con un tacco più alto, e in un tessuto meno glitter, insomma, avrei preferito il sandalo Louboutin al prezzo di questo, 70 Euro, ma tutto non si può avere, purtroppo. La domanda del giorno è: indossereste un sandalo così trasparente? Io sì, ma purtroppo il PVC dopo pochi minuti rende la pelle giallina perché non l fa respirare, e l’effetto visivo non è proprio il massimo; non per niente Cenerentola ha puntato sul cristallo!

I sandali Bibi Lou sono in vendita su Zalando.it.

7 thoughts on “Scarpe di lusso vs lowcost: Christian Louboutin e Bibi Lou

  1. A me non convice nemmeno il modello Louboutin, figurarsi Bibi Lou. Sul pvc hai perfettamente ragione, anche se ci sono modelli di Louboutin che mi comprerei nonostante gli inserti di plastica. Questo non rientra fra quelli perché in questo caso compri solo un mucchietto di plastica con qualche fiocchetto, senza contare che non tutte le donne apprezzano il piede nudo compresso nel pvc. E infatti su eBay è un modello generalmente snobbato…

  2. Solo ed esclusivamente il modello Louboutin! Il secondo ha proprio le sembianze di una "brutta" copia, realizzata per di più, con un connubio di materiali un po' troppo vistoso :). Un bacio.

  3. Il modello è carino, ma anche secondo me il tacco avrebbe dovuto essere più alto di 1-2 cm. Il Pvc mi tenterebbe, però ho constatato, pur se non su di me, che a causa della scarsa traspirazione prodotta da questo materiale l'effetto pelle ingiallita è ineludibile. E non è certo un elemento a favore. Preferirei altri materiali. Forse l'impiego del PVC andava limitato al toebox. Voto: 7,5. 

  4. A me gli accessori di plastica non piacciano, siano essi gioiellli, orologi, borse o scarpe! Possono essere firmati da Loubie, Furla, LV, HipHop o da chiunque altro, ma a me non piacciono!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.