Scarpe di lusso vs low cost: Sophia Webster e Marc Ellis

Nuovo appuntamento con le scarpe di lusso e le proposte low cost!

I saldi sono quasi finiti e nei negozi stanno già arrivando i primi articoli delle collezioni primaverili, e anche se il freddo non concede pause possiamo comunque iniziare a valutare cosa acquistare per la bella stagione, così quando arriverà non ci coglierà impreparate. E poi pensare allo shopping scalda il cuore, inutile negarlo!

Oggi voglio sapere la vostra opinione su un paio decolleté della nuova collezione di Marc Ellis, brand italiano che produce scarpe di qualità spesso ispirate a design famosi e molto costosi. Si tratta di un modello semplicissimo, se non fosse per quella delicata farfalla che si poggia sul tallone, vi ricorda niente?

Scarpe di lusso

Eh sì, vi ricorda quello che ha ricordato a me, il celebre modello Aldara, di Sophia Webster, amatissimo dalle star ma anche da noi comuni mortali; penso che siano le scarpe di lusso più imitate del 2014, ma non tutte le versioni sono di qualità come invece sembra essere quella di Marc Ellis, che è realizzata in pelle in Italia, come tutti i prodotti del brand.

sophia webster knock off butterfly

La domanda sorge spontanea: le acquistereste? Io so per certo che al momento le originali sono introvabili e comunque fuori budget, ma so anche che ho vissuto senza di loro fino ad oggi, e posso tranquillamente continuare a farlo. In questo caso non possiamo parlare solo di ispirazione ad un modello celebre, perché ne è stato ripreso il tratto distintivo, il dettaglio che collega quel design a quel marchio specifico, come la suola rossa di Louboutin: è sua e basta, così come quella farfalla è di Sophia Webster, e un giorno, forse, sarà anche mia. Ma voglio le scarpe di lusso originali,  altrimenti non fa niente.

Un’amica mi ha segnalato su Facebook che sono già in vendita su Yoox a 141 Euro, sia in nero che in oro. Resistere alla versione dorata è estremamente difficile, ma ho dei principi morali e voglio rispettarli. Forse!

11 thoughts on “Scarpe di lusso vs low cost: Sophia Webster e Marc Ellis

  1. Mi piace Marc Ellis, alcuni suoi sandali sono deliziosi, ma copia anche a piene mani non solo da Sophia Webster, ma anche da Louboutin, Jimmy Choo e Casadei (ha persino avuto l’ardire di proporre una versione delle Blade poco più bassa dell’originale), vedere YooX appunto per credere. Non ho problemi a comprarmi l’alternativa “low cost” all’originale, se ben fatta e se l’originale è sold out o irraggiungibile. Questa alternativa di Marc Ellis è adorabile, ma dovrei provarla per vedermela sul piede, per decidere se prenderla o meno.

  2. Un negozio della mia città le ha nere e cipria.
    Sono andata a prenderle anche per il costo, solo 115 euro, ma ho dovuto rinunciare: il tacco a spillo è di 11 cm e non solo non c’è il minimo plateau a bilanciare, ma la forma della suola è totalmente anti anatomica e la caviglia perde ogni mobilità. Forse dal 39 in su sono portabili, ma su un 37 è impossibile..e io i tacchi alti li porto abitualmente quindi so camminarci!
    Inoltre, costringendo il piede in una posa molto innaturale, la visione frontale e posteriore della gamba è mortificante perché anziché SlanciARe rende la caviglia tozza e il polpaccio gonfio.
    Quindi purtroppo bocciate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.