Listini fuxia e tacco a spillo per i nuovi sandali Zara

La prima volta che ho visto questi sandali ero da Zara con Laim e Cris, vi pregherei di immaginare  i miei occhietti vispi che corrono sugli scaffali come scoiattolini in calore, finché non si posano su un sandalo nudo, composto da pochi listini di un fuxia intenso molto acceso.

sandali zara fuxia

Occhi fissi sull’obiettivo, gli arti si avvicinano pericolosamente a quello scaffale, eccoli, i sandali, li tocco e già penso a come li abbinerò, ma poi li prendo in mano, e… l’incanto si spezza:

Che cos’è, qualcuno mi spieghi immediatamente cosa rappresenta quel tacco NERO, in METALLO, avvitato con delle vere VITI messe bene in mostra. Nero, metallo, viti uguale orrore allo stato puro. Ma perché dico io, perché? Con un tacco a cono sarebbero stati i sandali perfetti per l’estate, alti ma comodi; una zeppa chiusa poteva andare, come anche un tacco sottile ma normale. Il chiodo avvitato invece non va proprio, stona su quel sandalo, stona nel contesto delle scarpe di successo in questo periodo, non ha alcun senso. Odio questi sandali, eppure l’altro giorno sono caduta di nuovo nella loro trappola: occhi come scoiattolini in calore, per pochi secondi, perché per fortuna ho rimembrato la precedente esperienza prima di prenderli in mano, secondo me bruciano al tatto, sono figli del diavolo.

 

10 thoughts on “Listini fuxia e tacco a spillo per i nuovi sandali Zara

  1. Che orrore se ripenso a quando tutta invasata li ho presi in mano per poi girarli… ç___ç Lì per lì ho pensato: ma… hanno piantato un chiodo al posto del tacco? °__° Hanno “crocifisso” questi poveri sandali? O_o Per la serie: come rovinare un sandalo perfetto in una sola mossa, da Zara dev’essere iniziato il fuggi fuggi dei neuroni… >_>

  2. wow! Di solito sandali così “spogli” non mi fanno impazzire molto, ma sarà il tacco(?) che mi attira molto!

  3. Mentre leggevo mi chiedevo perché mai ce la potessi avere con un paio di sandalini così graziosi, nella parte anteriore, sia nella forma che nella tinta. Appena passata all’altra immagine la mia sensazione è stata istantanea e s’è rispecchiata come una copia+incolla nella tua. Nemmeno il peggior ferramenta avrebbe potuto partorire una così grottesca idea. Un vero peccato. Come rovinare un bel paio di sandali. Per il resto mi piacciono molto. Adoro il listino così sottile in punta, anche se, è vero, Jesslan non ha torto, c’è il rischio che ti “seghi” il ditone.

  4. Stessa cosa, ci stavo pensando proprio ora: ma chi credono di essere? Margiela, che è il re delle scarpe cacca (ahm, no, il re della cacca è un altro!)?

    Che scempio, sto pensando ad un modo per applicare un tacco diverso ç___ç ma davvero! Perchè il resto è davvero carino!

    Momo

  5. li ho visti da Zara, e oltre a questi un sacco di altri stupenderrimi, ma….odio Zara! il 35 non esiste! 🙁

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.