Feet Model

Spesso nelle pubblicità di smalti, creme, scarpe o centri estetici specializzati in nail care vediamo foto di mani e piedi bellissimi, super curati, morbidi e spesso invidiabili. Non tutti sanno che dietro a quelle foto ci sono vere professioniste, che lavorano come modelle sfruttando alcune parti del corpo: labbra degne di Angelina, sederi brasiliani…e piedi bellissimi.

La più famosa hand&feet model del mondo è probabilmente Ellen Sirot, una ragazza raffinata ma non una bellezza sfacciata, capace però di sedurre soltando sfilandosi un guanto. Nel video qui sotto potete vedere due parti di un’intervista televisiva in cui Ellen parla del suo lavoro, intanto vi traduco le cure che questa ragazza dedica alle sue estremità inferiori, alcune idee sono da copiare (i massaggi continui, per esempio!), altre sono forse un pò esagerate.

1) Non indossare mai scarpe a punta o tacchi alti. Iniziamo male!! Ellen li indossa soltanto per lavoro, quando viene pagata per farlo, altrimenti indossa scarpe e stivaloni senza tacco, di una misura in più, per non stringere i piedi. E se la invitano ad un evento in qualità di foot model? Tacchi alti o no? Ellen dice che può capitare, indossa i tacchi prima di entrare al party, e li toglie immediatamente dopo, e cerca di evitare di partecipare a questo tipo di feste prima di un photo-shoot. Un incubo!

2) Massaggi, massaggi, massaggi. Tanti, lunghi, con prodotti adatti, eseguiti da esperti del mestiere; vi dico solo che il marito di Ellen le ha toccato le mani la prima volta subito dopo il matrimonio…chissà i piedi!

3) Eseguire con costanza la ginnastica per i piedi: tra un massaggio e l’altro muovete le dita, allungate la punta del piede come le ballerine, insomma fateli muovere per far circolare bene il sangue ed evitare antiestetici  gonfiori.

4) Curate le unghie con prodotti appositi, quelle di Ellen sono considerate tra le più belle del mondo, proprio perchè sempre in ordine.

Ecco la famosa intervista, più sotto vi lascio qualche foto dei piedi di Ellen, come vi sembrano? Se vi dico che non trasmettono nulla, mi prendete per pazza!?

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=Z49jQ9Qiyso]

 

13 thoughts on “Feet Model

  1. Un tantinello esagerata? Credo di aver visto piedi migliori. La storia del marito e delle mani toccate solo dopo il matrimono poi.. è da pazzi O__O.
    Gy

  2. Certamente ho visto mani e piedi migliori, forse la sua fortuna è di avere un ottimo agente e di avere inviato un book in ogni agenzia pubblicitaria!
    Quando ha mostrato i piedi a me sembravano tutt’altro che elastici ed espressivi, e poi in primo piano…vabbè lasciamo perdere!

  3. Concordo in pieno, d’estate si vedono piedi molto più belli e curati dei suoi, che poi se la tira tantissimo…insomma non fare toccare le mani fino alla prima notte del matrimonio…..e che sarà mai?!?!
    Esagerata!

  4. seeeeeeee ehhehhehehh!
    molto meglio ballare tutta le sera su un tacco 12, no?
    Che poi due mani per un massaggio si trovano sempre!
    ^__^

  5. si follia pura!!!
    ^__^
    Però conosco chi le sue più belle le usa solo tra le mura domestiche col suo uomo!!
    ^__^

  6. Ma infatti anche a me nelle immagini dell’intervista sono sembrati banali, poi così, senza smalti, con gli stivali da mammuth…orrore! Ed è anche evidente che le foto mostrare sono quasi tutte ritoccate…

  7. Lei è carina, elegante (di modi un po’ affettati…), anche sexy.
    Le mani sono molto belle (non deve aver lavato molti piatti, e non sembra ne abbia necessità).
    Detto questo, i piedi sono anonimi, di cera, senza carattere. C’è molto di meglio, a mio parere.
    E poi…, c’era un mio conoscente che andava a lavorare in bicicletta, se pioveva, per non rovinare la macchina.
    Sorry, these feet are mede for walking, parafrasando quella canzone.
    Tenerli in frigo non serve.

  8. Naaaa Non ci siamo, ho visto piedi molto più belli, stando poi nel settore conosco diverse modelle che al massimo prima di uno shooting non indossano tacchi per un paio di giorni, ma addirittura non metterli mai… Pensa se ha un marito feticista, che torturaaaaa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.