Damiano Marini: le scarpe della collezione P/E 2016 di

Leggendo la biografia del designer Damiano Marini ho notato che abbiamo diversi punti in comune; anche lui è nato a Roma, abbiamo praticamente la stessa età ed entrambi abbiamo alle spalle studi che hanno poco a che vedere con la comune passione per la moda. Lui però ha avuto il coraggio di buttarsi e di vivere il suo sogno, assecondando la sua creatività: dopo il diploma presso il CERCAL, il Centro Ricerca e Scuola Internazionale Calzaturiera di San Mauro Pascoli ha lavorato come freelance per diveri marchi di scarpe, tra cui il nostro amato Casadei, e nel 2015 ha dato vita al brand che porta il suo nome.

Durante la Settimana della Moda di Milano Damiano Marini ha presentato la sua collezione P/E 2016 grazie al progetto Fashion Hub Market, un’idea nata a sostegno dei designer emergenti.

Nel mondo firmato Damiano Marini la sperimentazione di abbinamenti cromatici insoliti avviene in sincronia con la scelta di utilizzare pellami di qualità spesso laminati e specchiati; la pulizia delle silhouette, lontane da ogni eccesso stilistico, è la tela perfetta su cui giocare con materiali deluxe, tonalità piene, fibbie e listini.

I modelli più apprezzati sono senza dubbio i sandali che abbracciano piede e caviglia con un intrigo di fasce geometriche decorate con piccole fibbie:

damiano marini

Damiano Marini - SS2016 Collection 18

Damiano Marini - primavera estate 2016

Questi sandali gladiatior risultano classici nella versione tricolore, i colori naturali sono perfetti per la stagione estiva, ma diventano lusso allo stato puro nella seconda versione, realizzata in pelle bianca e argento con inserti in serpente. Io li trovo splendidi anche nella variante monocolore taupe, una tonalità neutra spesso erroneamente sottovalutata, facile da abbinare ma meno scontata dei più classici nero e beige.

Inaspettati e seducenti anche gli anke boots spuntati con lacci sul collo del piede: a sostenere il tallone un elaborato gioco di listini sottili e fibbiette che aggiunge carattere ad una scarpa già piuttosto originale.

Damiano Marini - SS2016 ankle boots spuntati

Damiano Marini - SS2016 Collection 21

Damiano Marini - SS2016 Collection 20

Anche questo modello è disponibile in diverse varianti: la prima è realizzata in pelle rosa cipria con inserti black&white mentre le altre due versioni hanno come protagonista il mesh e sono una più spettacolare dell’altra; come potrete immaginare la mia preferita è quella in rete e suede, l’abbinamento del rosso con il viola scura e il rosa chiarissimo è insolito ma molto elegante, mi ha conquistata subito.

Nella collezione P/E 2016 di Damiano Marini non mancano anche sandali dalle forme fascianti e sensuali, dai gladiator ultra piatti a modelli con tacco alto che rendono protagoniste le caviglie, grazie a sapienti incroci di listini sottili e cut out sul collo del piede.

Damiano Marini - SS2016 Collection 25

Damiano Marini - SS2016 Collection 27

Damiano Marini - SS2016 Collection 22

Damiano Marini - SS2016 Collection 23

Damiano Marini - SS2016 Collection 24

Sono invece più classiche le décolleté spuntate Damiano Marini: i colori e gli abbinamenti di pellami e colori riprendono le forme dei sandali, ma in una veste più sobria e lineare. Si tratta di scarpe versatili da portare anche di giorno con outfit formali, per aggiungere un tocco unico anche ai noiosi look da ufficio.

Damiano Marini - SS2016 Collection 1

Damiano Marini - SS2016 Collection 3

4 thoughts on “Damiano Marini: le scarpe della collezione P/E 2016 di

  1. Il primo e il secondo modello mi piacciono molto, visto che ormai sono costantemente alla ricerca di acquisti che non siano le classiche deco, però con un tacco più alto sarebbero stati ancora più belli… ormai questi li considero bassi! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.