Come calzano le scarpe Aquazzura? Calzata e qualità effettiva

Curiosa di sapere come calzano le scarpe Aquazzura, le più amate da Meghan Markle e da tantissime star internazionali?

Questa volta la risposta sarà davvero semplice, perché la calzata del brand fiorentino Aquazzura è regolare: le scarpe sono “true to size”, quindi puoi acquistare la tua solita taglia per tutti i modelli.

L’unica eccezione riguarda i piedi con la pianta larga e i modelli in vernice, soprattuto decollete e ballerine a punta: in questo caso potrebbe esserti utile qualche millimetro in più per calzarle comodamente, quindi potresti cedere ad una mezza taglia in più.

I modelli in suede e pelle, invece, sono tra i più morbidi in circolazione, calzano alla perfezione quindi puoi acquistarli della tua taglia abituale.

Meghan Markle ha il brutto vizio di indossare scarpe di un paio di taglie più grandi della sua per stare comoda, ma ti assicuro che questa scelta non ha nulla a che vedere con la qualità dei modelli Aquazzura, che è davvero altissima.

Se questo brand di lusso è così tanto amato, il merito è anche della comodità delle calzature, apprezzate anche dalle spose; senza dubbio il design accattivante dei modelli ha giocato un ruolo importante nel successo planetario del marchio, anche se su questo argomento la polemica è sempre aperta.

Aquazzura è esploso nel panorama della moda di lusso grazie al modello Belgravia, la famosa ballerina con lacci lace up e punta sfilata che qualche anno fa ha fatto impazzire tutte noi; non sappiamo se il brand si aspettasse quel successo, quello che è certo è che per un paio d’anni ha proposto spesso scarpe davvero simili a quelle di altri brand meno noti in quel periodo storico.

Ricordo bene la controversia tra il brand emergente Daniele Tagliabue e Aquazzura, nato dopo la presentazione del modello “Dolce Vita”, uno dei più sensuali del brand fiorentino: quella decollete con profili ondulati e cinturino sottile alla caviglia appare fin troppo simile al modello “Pamela”, creato dal marchio Daniele Tagliabue in onore delle curve di Pamela Anderson.

daniele tagliabue pamela

(Daniele Tagliabue “Pamela”)

aquazzura dolce vita

(Aquazzura “Dolce Vita”)

 

Difficile stabilire chi abbia ideato prima quel modello, ciò che è certo è che quando un altro modello famoso di Aquazzura è stato copiato, il sandalo Wild Thing, il brand ha risposto in tribunale, facendo causa all’azienda di Ivanka Trump, colpevole più delle altre di essersi ispirata un po’ troppo al celebre sandalo con frange e lacci alla caviglia.

qualità aquazzura

A questo proposito ti segnalo Antinorina, la decollete di Louboutin che sembra la sorella audace della Minou di Aquazzura: non so chi l’abbia creata per primo, ma non sono davvero molto simili nel design?

 

louboutin inverno 2019

come calzano le scarpe aquazzura

Essere copiati è sempre piuttosto fastidioso, ma se a farlo è un brand low cost il danno è limitato; se a firmare il plagio è un competitor diretto la situazione può rivelarsi davvero molto spiacevole per tutti.

Non so come andrà a finire, non so nemmeno se inizierà, ma Aquazzura è decisamente un brand da tenere d’occhio, perché le scarpe sono comode e sempre bellissime.

Per acquistarle in sconto fai un salto al The Mall, la boutique è una delizia e i prezzi, soprattutto con i saldi, sono piuttosto interessanti.

Leggi anche: Christian Louboutin A/I 2019/2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.