Ankle boots gioiello Badgley Mischka

Di solito quando vi parlo del brand Badgley Mischka è per proporvi qualche scarpa da sposa preziosa e particolare, l’ultima volta è toccato alle décolleté azzurro Tiffany che hanno fatto impazzire voi e Google, ma per oggi ho scelto un modello diverso, opulento ma non così tradizionale da essere classificato come “calzatura da cerimonia”, un paio di ankle boots gioiello:

ankle boots gioiello

scarpe particolari tacco

ankle boots 2015

Va bene, non sono da cerimonia ma questi ankle boots gioiello spuntati in mesh non sono nemmeno scarpe da tutti i giorni; eppure mi hanno colpita, nonostante io non sia una estimatrice dei modelli completamente trasparenti, dato che a mio avviso mettono in mostra anche quello che dovrebbe rimanere coperto. Un piede su un tacco alto è bellissimo, ma questa esposizione esagerata tende a mortificare un po’ le estremità; la posizione che il piede assume quando si infila in un certo tipo di scarpa è tutto tranne che naturale e secondo me sarebbe meglio nascondere qualche dettaglio piuttosto che mostrare così tanto; inoltre il tessuto a rete non contiene molto, quindi questi ankle boots gioiello non sono adatti ad ogni piede e ad ogni falcata, dire che sono complicati è dire poco!

Però questi stivaletti sono spettacolari e grazie alla complicità del tessuto scuro hanno conquistato anche me: il merito è anche della decorazione gioiello che decora il collo del piede, come una sorta di T-bar assolutamente opulento.

Lo stesso modello di ankle boots gioiello è disponibile anche in avorio, ma in questo caso per me è bocciato senza riserva: l’effetto calza di nylon non mi piace e la scarpa stessa risulta troppo nuda: l’effetto finale, come vi dicevo prima, è eccessivo e poco fine, ma questo è un mio parere personale, voi cosa ne pensate?

stivali da sposa particolari

Devo dire che l’open toe ha una bella forma che lascia spazio alle dita e il tacco alto è slanciato al punto giusto: questi booties sono senza dubbio particolari, ma li vedo benissimo sotto ad un abito iper femminile in stile Chanel, o sotto ad una maxi gonna lunga un po’ drammatica; le più rock non avranno problemi ad abbinarli a leggings e jeans: ve l’ho detto che più la scarpa è strana più è facile abbinarla! Costano $265.

14 thoughts on “Ankle boots gioiello Badgley Mischka

  1. Indubbiamente è un modello molto particolare ed elegante, ma tutto quel mesh non mi fa impazzire, quindi non penso lo acquisterei mai in nessuna delle due varianti!

  2. Bocciati anche per me quelli color avorio. Discorso diverso per quelli scuri che trovo molto belli e particolari. Da calzare tranquillamente anche sotto i jeans.

  3. non sono d’accordo, quelle color avorío sono più belle, certo meno sfruttabili e meno adeguate alla stagione rispetto a quelle nere, visto che rimangono pur sempre un modello chiuso. sono d’accordo sul fatto che vadano portate con il gonnellone lungo. immaginate quelle nere con un abito da sera con lo spacco lungo

    1. che trovo bellissime appunto. grrr perchè a voi donne italiane non piacciono le calze color carne e quelle bianche. in america ed in Inghilterra vanno alla grande.

      1. Perché abbiamo gusto 😛
        Ovviamente scherzo, anche se vorrei capire perché piacciono tanto a voi, sono orribili!! Quelle bianche nemmeno le voglio vedere in foto, troppo Candy Candy!!

        1. non c’è un perchè mi piacciono i collant bianchi …. perchè dovrebbero piacere quelli scuri? quelli bianche sono belli forse perchè mi danno di qualcosa di candido, puro.. non lo so o forse perchè tutto quello che non vedi comunemente attira. sta di fatto che secondo me abbinati nella maniera giusta possono essere anche più belli dei soliti e classici collant neri. concludo col dire perchè la donna mette la gonna e l’uomo no? per consuetudine acquisita da secoli…centra poco la moda. il bianco viene disprezzato per consuetudine.

          1. Io non dico che dovrebbero piacere ma almeno so perché mi piacciono! Li trovo eleganti e raffinati, al contrario di quelli color carne che sono da nonna; quelli bianchi vengono disprezzati perché invece che migliorare l’aspetto della gamba la peggiorano, sono anti estetici oltre che impossibili da abbinare.
            Io sono per la libertà di espressione quindi se un uomo vuole mettersi la gonna è liberissimo di farlo, ma senza calze bianche per cortesia 😛

  4. Ciao Sara, anche per questo post, mi scuso del ritardo con il quale Io esprimo la mia opinione. Io trovo bellissimi questi stivaletti, anzi spettacolari, come osservi tu, però effettivamente si tratta di un modello che sarebbe più facile giudicare se visto indossato. Il tacco è alto e slanciato, l’open toe ha una bella forma, è vero che il tessuto a rete magari tende a lasciarsi andare ma secondo me l’effetto finale non dovrebbe essere male. Opterei anche io per la versione nera, perché quella più chiara fa proprio l’effetto collant bianco, da infermiera. Per l’abbinamento, hai ragione, non ci dovrebbero essere problemi. Per un giudizio completo occorrerebbe vedere questi ankle boots indossati. Con il tacco altissimo, è vero, il piede assume un aspetto completamente diverso da quando cammina nudo o su scarpa rasoterra, ma salvo eccezioni non penso che venga mortificato da un’eccessiva esposizione. Il collo e la caviglia con il tacco alto e una calzatura scoperta al massimo non hanno che da guadagnarci, forse solo le dita, rimanendo un po’ in tensione, si … modificano vistosamente assumendo una posizione poco naturale ma fa parte del gioco e in ogni caso trovo che, salvo difetti particolari, non risultino brutte da vedere.
    Baci

    1. sono d’accordo col gusto personale. peró mi chiedo per quale motivo le producono se nessuna di voi le mette. perchè producono qualcosa che rende brutta la gamba di una donna. in ogni caso vi invito a vedere su youtube dei possibili abbinamenti di collant sul canale legslavish….secondo me potreste cambiare idea.

      1. Producono anche tute acetate, scarpe con le dita, pantofole da Yeti, roba orrenda che non metterei nemmeno se mi pagassero per farlo; nel mondo esistono miliardi di persone e nessuno ha gusti uguali all’altro, è per questo che le aziende producono cose “brutte”: quello che per me è brutto per qualcuno sarà bellissimo, ed è giusto così. Ho appena visto una recensione delle calze da sposa nel canale che mi hai indicato, la ragazza le ha indossate con un abito in lino bianco estivo e delle décolleté scamosciate in suede beige: intanto non ha ben chiaro l’andamento delle stagioni, ma cosa dovrei imparare da lei!? Mi dispiace, ma non mi piacciono e non le comprendo, per tua fortuna là fuori c’è sicuramente qualcuna che le apprezza! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.