Stivaletti inspired lowcost: Knife Balenciaga e Star Trail Louis Vuitton

Iniziamo dai Knife di Balenciaga, sold out da settimane: appena tornano disponibili spariscono di nuovo, si sono visti ovunque e continueremo a vederli anche in pieno inverno.

Si tratta di stivaletti al polpaccio (pericolosissimi!) in tessuto stretch attillato, con una punta ridicola e un tacco per niente bilanciato alla silhoeutte.

Si capisce non mi piacciono? Li trovo davvero sproporzionati, ma sono le scarpe del momento e se ti piacciono hai il diritto di cedere, magari acquistando gli stivaletti inspired di Public Desire: sono disponibili in diverse tonalità, dal lilla molto Balenciaga ad una divertente fantasia floreale (arancio, rosso, lilla, rosa Barbie, nero, fantasia).

 

balenciaga knife inspired

Come se non bastasse questi stivaletti inspired costano 45 Euro e hanno una forma molto più graziosa dei colleghi iper costosi: questo taglio sul polpaccio non va assolutamente bene per la mia gamba, ma se così non fosse avrei già ordinato la versione rossa, la trovo davvero divertente.

La qualità delle scarpe Public Desire è media, si tratta di un marchio low cost perfetto per le tendenze stagionali passeggere (taglie disponibili 36-42).

stivaletti inspired

 

Il secondo modello, firmato Louis Vuitton, ha una forma completamente diversa: si tratta di un combat boot con tacco alto e plateau a vista, molto aggressivo e di carattere. Adoro questo genere di scarpe per le stagioni fredde, ma in questo caso trovo che il platform sia veramente troppo accentuato, così come la punta dello stivaletto.

vuitton star trail inspired

I booties Star Trail Louis Vuitton sono stati avvistati anche su diversi red carpet, abbinati con vestiti romantici in netto contrasto: l’idea mi piace molto, ed è per questo che ho cercato un’alternativa lievemente addolcita nelle forme.

E l’ho trovata da Aldo Shoes, un altro brand che propone scarpe fino alla taglia 42:

aldo marille

Questo modello costa 130 Euro ed è realizzato in finta pelle nera: non avrei problemi ad indossarlo con jeans e abitini a contrasto, per le più eccentriche esiste anche in argento scuro.

Tra queste due proposte di stivaletti inspired la mia testa e la mia totale incapacità di scelta sono stranamente d’accordo nel preferire il modello di Aldo Shoes, che vorrei andare a provare quanto prima. Ha il plateau, è vero, ma su un anfibio con tacco come questo ha il suo senso, penso che queste scarpe potrebbero essere perfette per le giornate di pioggia in autunno.

Tu quale preferisci?

Piccola curiosità: il nome Knife degli stivaletti Balenciaga non mi stupisce dato che la punta è affilata come un coltello, ma perché quelli Louis Vuitton si chiamano Star Trail? E’ una tecnica fotografica usata per immortalare la scia delle stelle, e io su queste scarpe non vedo stelle, purtroppo!

Leggi anche: Stivali calza, come sceglierli e come abbinarli!

6 thoughts on “Stivaletti inspired lowcost: Knife Balenciaga e Star Trail Louis Vuitton

  1. La versione inspired dei Balenciaga, in questo caso, è molto meglio dell’originale…linee e proporzioni più armoniose…spero che il tentativo di riportare in auge le punte esageratamente lunghe e aguzze non attecchisca, le lascerei volentieri nell’archivio storico dei ’90

    1. Secondo me le versioni inspired di questo post sono nettamente più carine delle originali, che risultano troppo forzate nelle forme: quelle punte sono inguardabili ma saranno ovunque, purtroppo!

  2. Adoro Aldo Shoes, non solo per l’ottimo rapporto prezzo/qualità. Ma in particolare per il fatto che realizza scarpe fino al numero 42 1/2.

    1. Avevo trovato un brand italiano che fa la stessa cosa ma non sono degna di ricevere una risposta dato che mi ignorano da giorni! Io ci provo a trovare alternative, giuro 😛

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.