Evitare il mal di piedi a primavera: rimedi anti vesciche e scarpe strette

Il mal di piedi a primavera è una costante della mia vita, da sempre. E per sempre, temo.

Ma negli anni ho imparato a limitare i danni con qualche facile trucchetto che ho pensato di condividere anche con te; il passaggio dalle scarpe chiuse ai modelli aperti è sempre un po’ traumatico per i piedi, ed il caldo non aiuta ed evitare vesciche, taglietti e dolori vari.

Con l’aumento delle temperature i piedi si gonfiano, e la stessa sorte tocca alle gambe, ma con qualche piccolo accorgimento potrai goderti le belle giornate senza applicare strati di cerotti sulle dita e sui talloni, e soprattutto senza maledire le tue amate scarpe. Perché anche quando ci uccidono i piedi la regola è una: non è mai colpa loro!

mal di piedi a primavera

 

Mal di piedi a primavera: evitare vesciche e scarpe strette

Il mio rimedio per evitare le maledette vesciche è da anni lo stesso: il borotalco.

Ne uso pochissimo, ma basta ad impedire che l’attrito tra piede accaldato e tomaia (chiusa o composta solo da listini) si trasformi in una tortura che inevitabilmente si traduce in insopportabili e anti estetiche vesciche; se preferisci evitarlo puoi comprare lo stick anti vesciche, o in alternativa un burro di cacao da passare nelle zone più sensibili del piede.

Idratare la pelle e creare una sorta di cuscinetto di prodotto tra il piede e la scarpa aiuta molto ad evitare le vesciche. Se il danno è fatto applica sulla pelle pulita e asciutta i cerotti specifici Compeed: curano e proteggono come niente al mondo, valgono quello che costano.

Recentemente una ragazza ha commentato un mio video suggerendomi di applicare nella zona a rischio vescica i cerottini per l’herpes: sono trasparenti e funzionano a meraviglia. Non li ho testati personalmente ma lo farò senza dubbio, soprattutto con quei sandali che mi fanno sempre male nello stesso punto del piede, da anni!

Cosa fare in caso di scarpe strette? Nel secondo video che trovi qui sotto ti presento uno spray allarga scarpe che funziona a meraviglia, ma se non hai voglia di andare a cercarlo nei supermercati prendi due sacchetti da freezer, riempili per metà con l’acqua, togli l’aria, infilali nelle scarpe spingendoli più avanti possibile verso la punta, e sistema il tutto nel congelatore.

Dopo qualche ora l’acqua diventando ghiaccio spingerà nella scarpa, allargandola senza fatica: inutile dire che questo trucchetto funziona meglio con le scarpe in pelle o tessuto.

Tra l’altro uso un sistema simile anche per igienizzare le scarpe da trekking dopo i miei viaggi, è un trucchetto che ho imparato da una ragazza tempo fa, e si è rivelato prezioso per evitare contaminazioni con uova di insetti e orribili creature di vario genere: in quel caso però ti consiglio di infilare le scarpe in due sacchetti di plastica separati e di non metterle vicino al tuo pranzo, mi raccomando!

Un altro problema comune legato al cambio di stagione è il passaggio ad infradito e sandaletti piatti: se di norma indossi spesso i tacchi alti cerca di renderlo graduale, e di alternare sempre le diverse altezze, i tuoi tendini ne saranno contenti; parola di una che si è rovinata un intero viaggio a causa di una tendinite devastante dovuta proprio a questo.

In caso di ansia da tacchi alti, magari legata ad una cerimonia o ad un evento specifico, ti consiglio le solette Kinky Ped, sono una benedizione e da quando le ho comprate le ho consigliate a tutte le mie amiche!

Mal di piedi a primavera: esercizi utili per rinforzare piedi e caviglie

Come sopravvivere ai tacchi alti – spray allarga scarpe, salvatacchi, martellate

2 thoughts on “Evitare il mal di piedi a primavera: rimedi anti vesciche e scarpe strette

  1. Grazie! Consigli utilissimi come sempre, qui e nei tuoi video che adoro.
    Sei la mia sveglia del mattino, il lunedì, mercoledì, venerdì e sabato. E mi manchi negli altri giorni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.