Laetitia Casta al Festival del Cinema di Venezia con le decolletè Chichi di Sergio Rossi

Le foto della modella e attrice francese hanno fatto il giro di tutti i siti web per i soliti motivi legati al gossip: perché il compagno Stefano Accorsi non era con lei? Perché sorride in modo così malinconico? Perché queste cose dovrebbero essere rilevanti? Per noi non lo sono, perché a noi interessa concentrarci sull look che Laetitia ha scelto per calcare il red carpet, composto da un tubino con stampa florele Dolce&Gabbana abbinato ad un paio di decolletè blu Sergio Rossi:

 

laetitia casta sergio rossi dolce e gabbana venezia 2012

Il modello in questione si chiama Chichi, ed è la più classica decolletè di Sergio Rossi: punta sfilata ma non eccessiva, tomaia scollata in modo discreto, stiletto sottile e suede colorata. Pura e semplice perfezione, se posso dirlo!

Mi ha colpito la scelta di indossare queste scarpe in una tonalità di blu che non riprende alcun dettaglio dell’abito: un colore elegante e intenso, ma l’abbinamento non mi convince del tutto, voi cosa ne pensate?

Al posto di Laetitia avrei scelto la versione in suede rosa antico, chic e sobria, forse più scontata, ma il colore riprende perfettamente quello delle peonie stampate sull’abito. Per sconvolgere invece avrei sfoggiato lo stesso modello ma in arancio fluo, poco adatto ad un red carpet tanto formale, ma comunque splendido.

8 thoughts on “Laetitia Casta al Festival del Cinema di Venezia con le decolletè Chichi di Sergio Rossi

  1. A mio avviso ha toppato anche l’abito, non solo l’abbinamento con le scarpe: sembra un vestitino da tè pomeridiano tra signore di mezza età ricavato dalla tappezzeria inglese. La scelta di decollté blu anziché di un colore che richiami in qualche modo tutti quei fiori è la mazzata finale. Le deco rosa antico sarebbero state perfette, ma qui ci voleva proprio il contrasto forte per ironizzare su una mise spenta da anni ’50. E poi manca la pochette, dove cavolo va in giro con le braccia penzolanti?

  2. Forse la stupenda Laetitia indossava degli orecchini “ton sur ton” con le Sergio Rossi, ma da questa foto, non ci è dato di sapere…

    Comunque non boccio la scelta del blu, pur se con un eccessivo risultato choc per i miei gusti. Avrei sicuramente preferito l’arancio (bocciato invece il rosa antico)

    C’è da dire che attrici con un’allure come la sua, certe scelte se le possono permettere eccome!!!

    Bentornata Shoe 🙂

    1. Mi dispiace ma non sono d’accordo, non è questione di allure ma di abbinamenti, osare un arancio fluo che comunque riprende i colori dell’abito è un conto, scegliere un colore che invece non c’entra niente è un’esagerazione a mio avviso forzata, ma magari le hanno regalato determinati capi e li ha dovuti mettere insieme in qualche modo
      Il fascino è importantissimo, ma va anche vestito secondo canoni di comune eleganza 🙂

      1. Quelle deco sono fa-vo-lo-se, sbav sbav *–*
        Forse in rosa antico e arancio sarebbero state più in tono coi colori del vestito, ma stranamente non mi dispiace nemmeno la scelta di Laetitia (o del suo stylist), l’effetto finale non è da pugno nell’occhio, imho 🙂
        Piuttosto, che noia Dolce&Gabbana, sempre a riproporre lo stesso stile per la milionesima volta: l’abito di pizzo nero con culotte e reggiseno a vista, che indossava la Casta sul red carpet, ormai è visto e stravisto…va bene che certi capi per gli stilisti sono una specie di marchio di fabbrica, che li rende riconoscibili anche senza logo, però un po’ di innovazione, su…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.