Christian Louboutin e il fascino retrò dei sandali t-bar

Ho cercato e ricercato le foto di questi sandali, ma non sono riuscita a trovarle da nessuna parte, è assurdo!

Si tratta di un modello di Louboutin che appartiene alla collezione PreFall 2013, il nome sembra una parola magica, Lagoula, ed è stato avvistato per la prima volta poche ore fa sul red carpet del Festival del Cinema di Cannes, ai piedi di Léa Seydoux:

940790LEA1

Mi hanno colpito per l’appeal vintage abbinato ad un tacco così pulito e altissimo, sapete bene che adoro i laccett a T soprattutto quando abbracciano ed esaltano le forme sinuose del collo del piede; la tomaia effetto rete aggiunge un tocco di malizia che non guasta, mi ricordano le scarpe da ballo, sempre sobrie ma così carine!

Secondo me la scelta di abbinare il sandalo ad uno smalto scuro è vincente, il contrasto con la pelle chiara mi conquista sempre, mentre credo che l’abito Dolce&Gabbana fosse più adatto ad un sandalo meno sensuale ed elegante di Lagoula, io lo avrei abbinato ad una semplice decolletè anche colorata, ma priva di decorazioni particolari, o ad una spuntata spritosa che richiamasse le tonalità dei fiori stampati sul vestito.

Foto: PassionLouboutin

11 thoughts on “Christian Louboutin e il fascino retrò dei sandali t-bar

  1. Le indosserei ogni giorno della mia vita! Sono adatte per un look semplice ma anche per un outfit un po' pià ricercato, ma sempre sullo stile vintage e bon ton. Direi perfette!

  2. Molto belli questi sandali!!! Concordo con te però sulla scelta dell'abbinamento.

    Forse oramai sarebbe quasi scontata come proposta… ma un paio di décolletées Blade in un colore neon ci sarebbero state meglio.

    Bacini e buon pomeriggio

    Vale

  3. Mi aspettavi al varco con i t-bar, eh? Louboutin sbaglia molto raramente. Questi sandali sono talmente belli e slanciati che il t-bar ha un effetto neutro. Non negativo, insomma. La "T", poi, è formata da due listini sottilissimi, che non danno pesantezza al collo del piede. Sono d'accordissimo con Shoegal: questi sandali vanno coordinati con uno smalto scuro (tipo rouge noir) e l'abito D&G, che pure è stupendo, non costituisce l'abbinamento ideale per la tinta dei sandali scelta dalla Seydoux. Voto: 8. 

    1. Ahahah sì, ormai ogni volta che scrivo T-bar penso a te immediatamente! Sono contenta che su questo modello non ti dispiaccia, è talmente bello e ben indossato che il laccetto nemmeno si nota 😉

  4. Meravigliose, mi esprimo solo sulle scarpe perché sono senza parole! Potrebbe essere il mio regalo per i 41 anni ora che i 40 sono andati 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.