Cerasella Milano: il brand di scarpe del presente e del futuro

Di lei non vi ho ancora parlato perché quando mi innamoro mi piace crogiolarmi nelle emozioni per conto mio, prima di renderle pubbliche, ma oggi sono finalmente pronta per presentarvi l’oggetto di questo sentimento tanto platonico quanto immenso e dargli tutta l’attenzione che merita.

Se pensate che Cerasella sia il nome della protagonista di un divertente film anni ’50 vi sbagliate, da oggi, almeno per noi,  questo è e sarà solo il nome della designer che ha dato vita al brand Cerasella Milano, ossia il mio nuovo amore; la designer, romena di origine ma italiana d’adozione, pochi mesi fa ha avuto il coraggio di seguire il suo sogno, investendo i suoi risparmi su se stessa e sul suo talento, dando vita ad un marchio di scarpe dal design accattivante che ha già conquistato gli addetti ai lavori della moda. Già per questo merita tutto il successo del mondo, ma il talento c’è davvero ed è enorme.

“Ho cercato il migliore produttore di scarpe, ho fatto i primi disegni, sono andata in fabbrica. Non sapevo le regole e non conoscevo le difficoltà, ho imparato tutto, giorno dopo giorno, sul campo, anzi in fabbrica. Unica dote: tanto coraggio e molta incoscienza” (Cerasella, #Girlboss al 100%!).

Le scarpe Cerasella Milano sono eleganti, sensuali e maliziose, lo stile della designer, così audace e femminile, rivive su ogni modello, dai sandali svettanti alle seducenti décolleté. Le forme pulite ed i dettagli provocanti faranno impazzire donne e uomini, perché la designer capisce i gusti di entrambi e sa miscelarli con grande eleganza; per Cerasella non esistono mezze misure e non esistono alternative al tacco 12, la sua è una sensualità sfacciata ma mai fuori luogo.

Negli ultimi mesi le calzature Cesarella Milano hanno vestito i piedi di tantissime showgirl italiane, tra cui Silvia Toffanin, Eleonora Pedron e Belen Rodriguez, io mi sono innamorata dello stile raffinato di questo brand dopo aver visto un paio di sandali rossi (indossati da Nina Zilli) e da quel momento non ho mai smesso di pensare a loro. E’ proprio amore!

Le meraviglie firmate Cerasella Milano sono realizzate in Italia (a Parabiago, paese che ha appena omaggiato Christian Louboutin della carica di cittadino onorario) con materiali di altissima qualità, sono convinta che la mia selezione vi piacerà moltissimo!

cerasella milano

sandali cerasella milano

cerasella milano cerasella milano scarpe 2016

cerasella milano ss 2016

cerasella milano open toe tacco alto

sandali rossi tacco alto cerasella milano

sandali gioiello cerasella milano

cerasella milano scarpe

Concludo con un po’ di celebrity spotting, spiare le scarpe delle star mi diverte sempre moltissimo.

Nina Zilli:

nina zilli sandali cerasella milano

Belen Rodriguez (modello favoloso!):

scarpe belen rodriguez amici 2015

Silvia Toffanin:

scarpe silvia toffanin

13 thoughts on “Cerasella Milano: il brand di scarpe del presente e del futuro

  1. Sara, mi sa che per tutto questo tempo ci siamo entrambe crogiolate in solitaria sulle sue splendide creazioni. Adoro questo marchio, è di una bellezza unica, seducente e molto elegante. Ho acquistato su ordinazione il sandalo ad incrocio dorato e argentato, si chiama Aster, e sarà disponibile dalla prossima primavera.
    Cerasella produce fino al 40 ed il 41 lo realizza su ordinazione …ehehehe io ho il 41 e quindi so di cosa parlo! :-).
    Inoltre, su mia richiesta, mi ha dato la possibilità di scegliere se volere il tacco 12 o il 10 ed io ho scelto quest’ultimo perchè vorrei indossarli senza stare troppo attenta ad ogni singolo passo che faccio e vorrei sfruttarli quanto più possibile, oltre al fatto che non li ho ovviamente provati e col tacco 10 vado più sul sicuro.
    La mia ultima e forse definitiva follia! ;-D

  2. Sono estasiata! Non c’è modello che non mi entusiasmi, sono tutte proposte di una sensualità talmente raffinata da lasciare senza fiato.
    Il sandalo incrociato nero oro e argento è meraviglioso, ma davvero non saprei quale modello scegliere.
    Adoro soprattutto i sandali che lasciano scoperto il lato del tallone, per me è un dettaglio davvero sexy ma assolutamente non volgare.
    Quale fascia di prezzo hanno queste meraviglie?
    Sara mi hai fatto scoprire un brand che sento già mio!!

  3. Una bella collezione, ma in tutta sincerità non la trovo così entusiasmante, almeno nel suo insieme. Alcuni modelli sono meravigliosi (in primis le deco della Toffanin, ma anche i sandali di Nina Zilli e i tronchetti della Rodriguez), però la media complessiva risulta un po’ abbassata dai modelli tipo i sandali viola (foto 2) e neri (foto 8), che non mi paiono decisamente all’altezza del resto della rassegna. In ogni caso il giudizio è più che positivo.
    Baci

  4. Per i miei gusti è troppo elaborata anche se alcuni modelli sono uno spettacolo di proporzioni come quelle della Toffanin per esempio; poi divento matta per il sandalo nero oro e argento della quinta foto, troppo troppo chic!
    Buon Natale Sara 🙂
    http://www.mybubblyzone.com/

  5. Ora voglio i tronchetti che ha indossato Belen.
    E anche quello multicolor della prima foto.
    E anche quello viola.
    E quello indossato da Nina Zilli ma in versione rossa.

    Ti odio, sappilo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.