Brother Vellies, la tradizione africana conquista il mercato del lusso

Il brand di scarpe di lusso Brother Vellies è nato nel 2013 da un’idea audace di Aurora James, giovane imprenditrice canadese, che da tempo sognava di valorizzare e di far conoscere al mondo intero la tradizione africana nel settore delle calzature, creando anche nuovi posti di lavoro in diversi paese del continente.

aurora james

Quello che a molti è sembrato un eccesso di ambizione, si è presto trasformato in un successo globale; nell’arco di pochi anni i tradizionali desert boots che hanno consacrato il brand sono stati accompagnati da sandali e decollete pregiate, ispirate alla natura e realizzate in Sudafrica, Etiopia, Kenya e Marocco.

desert boots

Pensa che ancora oggi i “vellies”, gli antenati di quelli che oggi conosciamo con il nome di “desert boots”, vengono creati a mano da artigiani sudafricani che utilizzano le tecniche antichissime, non è incredibile?

Negli ultimi anni la visione di Aurora James ha trasformato Brother Vellies in uno dei pochi brand di lusso sostenibile che produce costantemente in Africa, dando vita a scarpe contemporanee e alla moda, con un’impronta di stile spesso legata al continente d’origine.

E’ il caso del modello African Camp ($1295), con il tallone decorato da un inserto in pelo abbinato alla pelle nera che riveste il tacco: questo dettaglio è presente anche sui sandali sudafricani che si possono acquistare nei mercati locali, li ho visti e fotografati qualche anno fa durante uno dei miei viaggi, e ritrovarlo anche in un contesto così glamour e lussuoso è stata una sorpresa molto piacevole.

scarpe brother vellies

Se prima di leggere questo post non conoscevi il brand, niente paura, sono quasi certa che girando su Instagram ti sarà apparsa almeno una volta la foto dei sabot Stell, un modello degno di una regina, decorato con una sorta di gorgiera svolazzante che regala leggerezza alla falcata (£730):

brother vellies

 

sabot particolari

Nell’attuale collezione Brother Vellies non mancano i sandali effetto nudo composti da listini sottili che trattengono appena il piede, e silhouette con texture più impegnative, come le pelli stampa animalier e il cavallino.

sandali minimal brother vellies

sabot cavallino

 

Uno dei modelli senza tacco più amati è Huaraches, ed è di chiara ispirazione messicana: pensa che ha conquistato anche Meghan Markle, che l’ha indossato  nel settembre 2019 durante un tour in Africa.

meghan markle borther vellies

Nonostante io abbia trovato Brother Vellies un progetto davvero innovativo, credo che in questo momento manchi una linea stilistica unica: stivali texani, sandali sensuali, sabot romantici, ciabatte comode, c’è tanto di tutto ma non riesco a vedere la stessa firma di stile. Secondo me i modelli ispirati alla natura africana sono i più riusciti, sono unici nel loro genere, portabili ma pieni di storia e di carattere.

Le altre sono scarpe ben fatte, ma non sembrano essere legate ad un’unica visione; questa è una considerazione del tutto personale, sia chiaro.

Quello che però è innegabile, è l’enorme lavoro che Aurora James e i suoi collaboratori hanno fatto, e continuano a fare, per rimanere coerenti con il loro ideale e con quello che si sono promessi all’inizio di questa avventura: mettere l’Africa al centro, con le sue tradizioni, le sue criticità e i suoi artigiani.

Il successo del marchio sembra non aver cambiato questa visione, nonostante oggi Brother Vellies sia conosciuto e riconosciuto: non ci resta che vedere come si evolverà la linea stilistica di Aurora James nei prossimi anni!

Leggi anche: Friulane, storia e indirizzi top per acquistare le scarpe basse più chic del momento

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.