Come calzano le scarpe Casadei, Blade incluse!

Avanti un altro, oggi vediamo come calzano le scarpe Casadei: anche in questo caso ho dovuto raccogliere testimonianze in giro perché non avendo una mezza misura per me sono sempre state true to size, incluse le Blade.

Negli anni ho collezionato diversi modelli di Casadei dalle forme più differenti, l’unico con cui ho avuto problemi è stato un paio di peep toe in raso: avevo la stessa scarpa in pelle lucida e pur di comprare la sorella in satin a pois ho acquistato un 37,5 invece del mio solito 38, che non era disponibile. O forse lo era ma l’ho lasciato ad un’amica, tanto per cambiare!

Comunque ho indossato le scarpe in raso per un giro veloce da Decathlon e dopo meno di un’ora stavo già piangendo dal dolore, ero piena di tagli e vesciche e ci ho messo intere settimane per risistemare la situazione.

La prima cosa che ho fatto appena sono stata in grado di camminare è stata spedire le mie scarpe ad un’amica con il 37, 5, inutile dirlo: non avrei mai potuto indossarle e averle lì nella scarpiera mi è sembrato sciocco, almeno adesso so che sono amate e ogni tanto escono a prendere aria.

La seconda cosa che ho fatto è stata impormi di fare shopping attivando il cervello prima del cuore.

Tornando quindi a come calzano le scarpe Casadei direi che la mia esperienza ci insegna che sbagliare anche di mezza misura può rivelarsi fatale.

Per quanto mi riguarda sono quindi fedeli alla taglia dichiarata e sono senza dubbio calzature di ottima qualità, tra le migliori in circolazione.

come calzano le scarpe casadei

Come calzano le scarpe Casadei: le Blade

Anche per le Blade ho acquistato la mia taglia: ne ho un paio di satin open toe e uno in vernice a punta chiusa, entrambe perfette per la lunghezza del mio piede. Lo contengono bene pur avendo silhouette diverse, tra le due trovo più comodo il modello in vernice, ma è di qualche collezione successiva a quella in cui era stata inserita la open toe, e Casadei ha lavorato molto per migliorare il comfort della linea Blade.

Negli anni ne ho provate tantissime e quasi tutte si sono rivelate true to size, fatta eccezione per i modelli interamente chiusi in vernice, soprattutto quelli della prima generazione di Blade: per calzare bene queste scarpe ho sempre dovuto cedere alla mezza taglia in più, quindi il 38,5.

Ma con la vernice è così, ne abbiamo già parlato: è un materiale rigido che non cede con facilità, quindi per stare comode meglio salire di mezza misura.

Al contrario i modelli in pelle sono di anno in anno più confortevoli, quindi alcuni piedi hanno bisogno di mezza taglia in meno per “vestirle meglio” e sentirle più salde: io onestamente preferisco una scarpa lievemente più comoda di una più stretta, nella mia vita ho pianto abbastanza per colpa dei miei acquisti sbagliati, ma dovevo dirlo.

In conclusione le scarpe Casadei hanno una calzata regolare, mentre i modelli Blade possono essere più complicati: studia la forma dei tuoi piedi, la forma della scarpa e il materiale prima di acquistarle online, mi raccomando!

Leggi anche: Outlet ufficiale Casadei, finalmente ha aperto!

7 thoughts on “Come calzano le scarpe Casadei, Blade incluse!

  1. Confermo di tutti i modelli Blade che ho provato mi calzano bene solo e 37 e mezzo che è il mio numero , questo è anche il motivo per cui non ne ho ancora acquistate un paio, nei colori e nei modelli che piacciono a me non trovo mai la mia taglia così provo sempre una taglia in più o in meno ma non vanno mai bene 🙁
    Ce la farò!

  2. Confermo la calzata giusta per le decollete che per me e’ il 41 anche se generalmente per gli altri tipi di scarpe e’ il 40 (ma ho anche dei 39 come nel caso delle Birkenstock Madrid: suggerimento per un altro topic ).

  3. Ciao Sara. Con le blade ho fatto il tuo stesso errore di cedere alla tentazione di calzare questo favoloso tacco a tutti i costi. E ne comprai un paio 41 (purtroppo Casadei è rimasto uno dei pochi che arriva solo al 41, con mio immenso dispiacere ). Calzate per un paio d’ore e subito rivendute, con conseguente perdita di denaro. Mai più comprata una scarpa Casadei, ma sbavo continuamente davanti ai suoi meravigliosi modelli. Una cosa però mi colpì del tacco Blade, lo trovai molto comodo (parlo del tacco 12 naturalmente ) e qualità della scarpa molto alta. Sarà forse stata, solo una mia impressione ?

    1. Io non ho sbagliato con le Blade, ma con un paio di open toe in raso pagate pochissimo per fortuna!
      Quanto alla comodità è ovviamente soggettiva, le trovo molto meglio delle Louboutin ma rimangono scarpe molto alte che non consiglio per una giornata in giro per la città!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.