Bershka e le scarpe in rete trasparente rossa

Abbiamo già parlato delle scarpe realizzate in tessuti o materiali trasparenti, dalle Bis En Bout di Louboutin ai modelli in stile vintage di Oscar De La Renta il passo è breve, si tratta sempre di calzature deluxe, delle autentiche dichiarazioni di stile che stanno prendendo piede, tanto che anche un brand low cost come Berskha ha proposto un  modello di decolletè  in tessuto mesh, dopo il successo dei modelli con inserti in PVC  presentati per la collezione P/E 2012:

 

scarpe trasparenti sexy tacco altissimo

 

La forma di queste pumps è pulita e rigorosa, nonostante la presenza di un plateau notevole, leggermente all’insu’, ispirato alle creazioni di Charlotte Olympia. Il plaftorm, come il cap toe, il tacco e il tallone sono realizzati in un tessuto simile al faux suede rosso ciliegia, una tonalità adatta alle stagioni fredde, in quanto rende al massimo sulle pelli più chiare; il resto della tomaia è invece composto da un tessuto a rete della stessa tonalità, che mette in mostra gran parte del piede: impossibile indossare le calze con un modello del genere, l’effetto della doppia rete sarebbe inguardabile, così come le cuciture del nylon nascoste malamente sotto la tomaia. A parte questo, devo ammettere che questa scarpa mi intriga e mi incuriosisce: non dico che mi piace perché dovrei provarla, per vedere quanto mette in mostra e in che modo, ma l’idea ispira simpatia, anche se non sono scarpe da indossare al lavoro o per una passeggiata al centro commerciale!

Il mio timore è che metta in mostra anche le unghie: un conto è  far vedere l’attaccatura delle dita (toe cleavage) in modo più sfrontato del normale, un altro è arrivare a tutto il piede;  guardate la foto delle ballerine Cheap Monday calzate da Sea Of Shoes, non vi sembrano eccessive e di pessimo gusto? Sono anche basse, quindi il piede non appare sotto sforzo, eppure a mio avviso sono di una volgarità fastidiosa.

 

Anche se il piede è grazioso e curato c’è un limite, d’altronde non indosserei mai un abito completamente trasparente, mentre trovo femminili dei più fini inserti in pizzo see through, non altrettanto vistosi, ma senza dubbio più eleganti.

9 thoughts on “Bershka e le scarpe in rete trasparente rossa

  1. Quelle ballerine non le posso proprio vedere, mi suscitano un fastidio immane: volgari e di pessimo gusto è ancora poco, non bastano gli aggettivi per descrivere la loro oscenità. Ma non penso che le Bershka arrivino a tanto, al massimo l’effetto sarà quello delle Bis Un Bout, che non sarà proprio fine, ma è sempre meglio della schifezza qui sopra.

  2. Quelle verdi sono assolutamente inguardabili! Non andrei mai in giro con scarpe simili, ma nemmeno in casa! Quelle di Bershka non sono bruttissime, mi piace la forma più che altro, ma il plateau è troppo alto e le avrei preferite banalmente tutte chiuse, senza rete! Il particolare nel tallone mi piace davvero molto!

  3. Devo dire che la proposta di Bershka non è male, non potendo avere i modelli deluxe apprezzo i tentativi dei brand low cost per noi comuni mortali, ma anch’io vorrei vederle di persona prima di dare un ok definitivo! Le ballerine verdi invece sono orrore allo stato puro!

  4. La penso come te. Le pumps Bershka ci possono stare. Hanno un bel design, il plateau è alto ma essendo all’insù risulta meno pesante. La rete trasparente mi pare un po’ una forzatura, poi ritengo che sia un po’ abbruttita dal rinforzo in punta. Voto 6+.
    Le ballerine verdi trasparenti sono invece orrende. Soprattutto viste dall’alto, come nella foto. Il particolare più brutto trovo che sia quell’appendice della punta che va oltre le dita. Veramente di cattivo gusto. Sono anch’io dell’idea che la scollatura estremizzata sia un particolare che rende più elegante e sensuale la scarpa, ma quella di mostrare per intero di tutt’e cinque le dita mi pare una scelta molto molto discutibile. Oltretutto è giustissima l’osservazione: mentre in una scarpa col tacco alto le dita sotto sforzo restano un po’ incurvate, visivamente si accorciano e risultano più carine, in una ballerina piatta rimangono distese, lunghissime e quindi veramente brutte da vedere. Voto: 2.

  5. Amo quel modello di Bershka e maledico il fatto che a To non ci sia 🙁

    Sono così carineeee *__*

    Sea Of Shoes, ovvero la più grossa fregatura in fatto di blog, come al solito sceglie scarpe di merda.

    1. Ahaha ma dai ha anche un sacco di belle scarpe! Perché è una fregatura? E’ nata in quel mondo e ha dimostrato di saperci stare, non mi sta simpatica ma è meno peggio di tante altre!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.