Stuart Weitzman rilancia il sandalo Nudist

Il sandalo Nudist è stato senza dubbio il sandalo dell’anno, avvistato ai piedi di centinaia di donne, dalle star di Hollywood alle fashion blogger: vi ho già detto tante volte che non amo molto questo modello di Stuart Weitzman, proprio perché trovo scomodi e banali i sandali così classici. Eppure sono tornati sulle scene e non possiamo far finta di niente, l’unica cosa che posso fare è impedirmi di cambiare idea perché solitamente quella fascetta frontale che trattiene le dita è una tortura, quindi non devo farmeli piacere.

Per la collezione A/I 2015/2016 Stuart Weitzman ha riproposto il sandalo Nudist in diverse versioni, tra cui quella che vi mostro oggi, dotata di maxi plateau:

sandalo nudist
Ho superato da tempo il cliché del “platform=scarpa volgare”, ma stavolta vedo solo proporzioni sbagliate e un risultato davvero poco fine, voi cosa ne pensate? L’effetto glitter mi piace ma la silhouette è impresentabile, almeno per i miei gusti; immaginate di veder spuntare quel platform dallo spacco di un abito da sera impalpabile, o di abbinare questi sandali a gonne e vestiti più fascianti, il risultato sarebbe disastroso! Per rifarvi gli occhi vi rimando al post dedicato alle scarpe indossate dalle star durante gli Oscar 2015, sul red carpet il sandalo Nudist ha avuto diversi momenti di gloria!

12 thoughts on “Stuart Weitzman rilancia il sandalo Nudist

  1. Secondo me la bellezza di un sandalo molto semplice, che a me piace molto, dipende dalla silhouette e questo in effetti lo trovo brutto. Per il Plateau idem, ci sono forme e forme. Concordo con te.

  2. Io lo trovo semplicemente… “Troppo”

    Plateau TROPPO alto (e sproporzionato) per quel tacco TROPPO basso per un brutto sandalo con TROPPO glitter.
    Inoltre la mia dolce metà avrebbe il tuo stesso problema: Qual singolo micro listino li davanti, le segherebbe le dita in due secondi netti.

    Sarebbe bastato un plateau alto almeno la metà di questo, un listino anteriore più ampio e qualcosa di diverso a livello del tallone, per fargli cambiare aspetto

    Bocciato.

    1. Onestamente non ho capito l’utilità del plateau, di quel plateau, su un tacco normalissimo, sta proprio male! Il glitter mi piace ma su forme più lineari, altrimenti è subito cugino di campagna 😛

  3. Io trovo che la fascetta sul piede sia troppo sottile per un sandalo con plateau! saranno scomodissimi oltre che sembrano davvero le scarpe dei Cugini… baci Elisabetta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.