Scarpe stringate da donna: come si indossano e proposte di shopping su Sarenza

So già che questo post dividerà il mio pubblico in due gruppi ben distinti, e so anche che forse a prevalere saranno i commenti negativi, ma chi segue la moda avrà notato che già negli ultimi anni le scarpe stringate sono diventate un must have nelle scarpiere di noi donne. Il trend si è fatto largo con delicatezza, a cedere per prime sono state alcune pioniere dello stile androgino, seguite piano piano anche da chi mai avrebbe pensato di poter indossare con disinvoltura scarpe dall’aspetto tanto maschile; la verità è sotto gli occhi di tutti, oggi le Oxford da donna sono ovunque, e sono l’abbinamento perfetto per i pantaloni stampati dal taglio classico e con il risvolto in fondo che stanno spopolando in questi mesi. Ma ridurle semplicemente a “scarpe rubate al guardaroba di lui” sarebbe un delitto, perché le stringate sono l’idea in più per personalizzare outfit composti da skinny jeans e abiti iper femminili, saranno invece una sorpresa inaspettata sotto le gonne lunghissime che si indossano anche in autunno.

In questi ultimi anni le abbiamo viste colorate, con i lacci, con le borchie al posto delle stringe, in pelle specchiata, decorate con il classico motivo a coda di rondine e declinate in una versione simil anfibio amatissima dai giovani: impossibile non notarle ed altrettanto impossibile non chiedersi se forse è giunto il momento di compiere il grande passo.

Io ancora non me la sento, perché anche le stringate fanno parte di quella categoria di scarpe che “mi piacciono sulle altre ma non le vedo adatte a me”, ma le trovo perfette sotto ai pantaloni culottes, oltre che sotto a quelli dal taglio maschile, abbinati poi ad un make up impeccabile e super femminile: il look androgino può essere molto sensuale, l’importante è dosarlo e accompagnarlo ad uno o più dettagli molto molto girly. E soprattutto si indossano con delle calze colorate particolari, magari a contrasto con il resto del look: no assoluto ai calzini corti, perché la teoria che tanto non si vedono è un fallimento assoluto!

bianca_brandolini_dadda stringate basse

(Bianca Brandolini D’Adda)

come abbinare stringate basse taylor swift

(Taylor Swift)

stringate basse olivia palermo

(Olivia Palermo)

Qui sotto qualche scarpa stringata in vendita su Sarenza, come sempre ho selezionato solo i miei modelli preferiti.

Stonefly e le Oxford lucidissime, perfette per le giornate di pioggia (109.99 Euro):

scarpe stringate donna stonefly

Elizabeth Stuart dice addio ai lacci e punta sul bicolore con suola rinforzata (115 Euro):

stringate donna bicolori

Questo modello firmato Sarenza è blu con dettagli azzurri (130 Euro):

stringate donna blu

Le stringate argentate di Clarks sono perfette per le amanti del total black, ma sono carine anche sotto al grigio e al viola, i “miei” colori durante le stagioni fredde (99 Euro):

scarpe stringate donna argento

Ancora colore con questo modello di Georgia Rose, lucidissimo ed insolito (149 Euro):

stringate donna colorate

Concludo con un modello davvero molto lontano dal mio stile, che però mi diverte molto: una stringata cut out in pelle blu; per me riuscire ad indossarle sarebbe una vera sfida! Sono di Sarenza e costano 109 Euro.

stringate cut out sarenza

9 thoughts on “Scarpe stringate da donna: come si indossano e proposte di shopping su Sarenza

  1. e che lo dico a fare 🙂 mai piaciute e poi le vedo bene su un piede piccolo, non oso immaginare sul mio 41! Comunque è vero,è il trend del momento. L’altro giorno sono passata da Blocco31 e non capivo se stessi guardando il reparto uomini o no…poi ho capito! ahahah

    1. Sìììì sono ovunque, forse è anche merito della stagione, in autunno con la pioggia non tutte continuano a portare le ballerine ma è presto per i biker perché fa mediamente caldo e quindi si cerca un compromesso!

      1. Beh sì. Forse io non faccio testo perché vado agli estremi opposti: o tacco a spillo/stiletto la sera o scarpa comoda da passeggio di giorno per sbrigare faccende. Bandisco ballerine et similia per i miei piedini e scelgo scarpe ben gommate sotto 😉

  2. Per me sono un sì solo al lavoro, non mi piacciono granchè.. ma sotto ad un tailleur sono un’ottima idea se si vogliono evitare sia i tacchi sia il rasoterra, che stando sempre in piedi sono la morte!

  3. Porto spesso le scarpe basse. Ma altri modelli. Ballerine o sneakers, ad esempio, magari anche stivaletti con pochissimo tacco. Le stringate maschili non fanno per me. Non le trovo eleganti. Inadatte per una donna. Le stringate mi piacciono, ma solo se francesine, con tacco alto. Per il resto, se cerco una scarpa comoda, senza tacco o con tacco basso, scelgo altri modelli.
    Baci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.