Scarpe glitter low cost: scarpe da NON comprare

In questi giorni sono stata sopraffatta da un’insensata voglia di scarpe glitter low cost, e mi sono messa all’opera per cercare un modello che fosse grazioso, un po’ eccentrico, ma portabile anche dopo le feste con tutti gli outfit casual che necessitano di un tocco di magia.

Pensavo di aver trovato la scarpa perfetta, e invece come spesso accade mi è bastato osservarla meglio per capire che è sbagliata, tutta sbagliata: di solito quando succede (e succede spesso) lascio perdere e cerco altrove, ma ho deciso di iniziare a pubblicare anche i modelli che non consiglio, per aiutarti a capire come comprare scarpe online, cosa guardare e quali dettagli sono davvero importanti.

Queste decollete glitter low cost di Public Desire sembrano le scarpe da favola per eccellenza: punta sfilata con scollatura squadrata, insolita e ben calibrata al tacco, uno stiletto di 10 centimetri centrato e stabile. Una forma classica, niente di speciale, adatta però alla decorazione scintillante.

L’intera tomaia è rivestita con micro glitter argento e azzurri, ma lo stesso modello è disponibile anche in rosa chiarissimo: tra i due preferisco il primo, degno della sirenetta, ma non avrei problemi ad indossare entrambi.

scarpe glitter blu

scarpe glitter low cost

 

 

Peccato però che il brand abbia deciso di seguire un trend di stagione in modo dissennato, inserendo un’applicazione in PVC trasparente sulla scollatura della scarpa, il piping: di solito si opta per un dettaglio realizzato con un materiale diverso o con un colore a contrasto con quello che compone la tomaia, proprio per incorniciare il piede e le sue forme all’interno della decollete, ma in questo caso si è scelto di giocare con una tendenza, sbagliando completamente la scelta del materiale.

scarpe low cost

Il piping in PVC è sottile e si nota appena, quindi il rischio di mostrare la pelle ingiallita sotto lo strato di plastica è davvero ridotto, ma quell’inserto sulla scollatura non ha alcun senso: se lo scollo fosse stato molto accentuato avrebbe messo in mostra l’attaccatura delle dita rendendo però la calzata più sicura del piede, ma cucito su una scollatura così accollata non solo è inutile,  rischia anche di tagliare la pelle ad ogni passo, dato che termina proprio nel punto in cui le estremità si piegano per camminare.

“Ma per 35 Euro cosa ti aspetti?”: sento già i cori alzarsi alle mie spalle.

Io mi aspetto di poter utilizzare il prodotto che acquisto, senza dover impazzire per capirlo, chiedo troppo?

A mio avviso ci sono degli standard di qualità minimi che dovrebbero essere garantiti, ma siccome non è così non posso che sconsigliarti certi acquisti, come ho fatto con queste scarpe glitter low cost.

Meglio mettere da parte quei 35 Euro e sommarli ad altri 35 Euro, nell’attesa di trovare la scarpa giusta, bellissima e portabile, non sei d’accordo?

Se la risposta è no sei libera di farti male con queste scarpe glitter low cost, sono in vendita qui in entrambi i colori.

Attenzione, perché mi sono imbattuta in diversi siti che vendono lo stesso modello, dello stesso brand, al doppio del prezzo, o addirittura a più di 100 Euro: inutile dire che sono piattaforme che ti consiglio di evitare accuratamente, dato che calzature in questione sono di un noto brand low cost che le importa dall’Asia.

La prima puntata di “Sara sconsiglia cose” è finita, a chi toccherà la prossima volta?

Leggi anche: Come abbinare le scarpe glitter 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.