Scarpe che fanno male in estate: i miei rimedi low cost

Ogni anno è la stessa storia, arriva il caldo e inizia la stagione dei pianti e delle scarpe che fanno male: listini dei sandali che tagliano la pelle, cinturini alla caviglia che distruggono i talloni, vesciche, orrore e devastazione, proprio nel periodo in cui i piedi sono esposti 24 ore su 24.

Io non sono immune da tutte queste gioie, anzi: i miei piedi sono delicatissimi e soffro molto il cambio di stagione, per questo ho imparato qualche trucchetto efficace per sopravvivere alle scarpe che fanno male in estate.

Sono rimedi che vanno bene anche in inverno, ma si adattano particolarmente ai problemi legati ai primi caldi, quando il piede sudato viene costantemente sfregato su listini e cinturini senza la protezione di calze e calzini, dopo mesi di scarpe chiuse prive di questi orpelli bellissimi ma a volte scomodi.

In questo post più che consigli a lungo termine troverai informazioni sul kit da portare sempre con te per sopravvivere alle scarpe che fanno male in estate senza dover aprire un mutuo in farmacia, dove so che hai già comprato l’ennesima scatola di cerotti impermeabili che si staccano al terzo passo sull’asfalto bollente: ci sono passata, ma ora ho trovato la soluzione!

scarpe che fanno male

Rimedi per le scarpe che fanno male in estate:

1) Inizia con calma. Pensare di passare dai biker sformati che usi da 12 anni ai sandali multi listino nel giro di un pomeriggio è un suicidio, te lo dico. Bisogna partire in modo soft, indossando sandali comodi, con pochi orpelli, tanto per far abituare il piede alla nuova forma delle scarpe e ai loro mille cinturini.

2) Borotalco. Questo è davvero l’unico rimedio che fa la differenza per me: in Malesia ho indossato per un pomeriggio un paio di infradito gioiello che avevo da due anni, e mi hanno tagliato la pelle tra le dita. Inutile dirti che sono rimaste in Malesia! Prima di indossare qualsiasi sandalo, anche il più essenziale, metti sui piedi una piccola dose di borotalco: aiuta molto con il sudore e con lo sfregamento dei listini sulla pelle; non esagerare altrimenti rischi di scivolare, e portalo con te se pensi di stare fuori per tante ore. A volte riapplicarlo nei punti più delicati, quelli su cui poggiano i listini, aiuta a rendere la scarpa più sopportabile.

3) Spray freddo. Ne esistono tantissimi, da quelli low cost di Bottega Verde a quelli con ingredienti deluxe che vendono in farmacia: il principio è usare l’effetto ghiaccio per dare sollievo a gambe gonfie e piedi non proprio da principessa. Anche in questo caso puoi tenere il prodotto in borsa e usarlo all’occorrenza, ma se la situazione gonfiore è disperata non togliere le scarpe, altrimenti non riuscirai più a rimetterle!

4) Crema idratante/burro di cacao. Hai presente quella vecchia confezione di Labello che tieni in borsa dall’ultimo anno di liceo e non usi più perché “i siliconi ci uccideranno tutti”? Usalo per i piedi! Applicare un velo leggero di crema idratante prima di calzare le scarpe aiuta a soffrire meno, mentre con lo stick puoi ammorbidire la pelle nei punti dove i listini tagliano di più: non risolve niente nel lungo periodo, ma se l’emergenza è momentanea il risultato è garantito! In mancanza di burro di cacao va benissimo anche il deodorante stick del tuo fidanzato, ça va sans dire.

5) Cerotti Compeed. Costano, ma costano sul serio, eppure sono gli unici che rimangono attaccati alla pelle anche in caso di caldo mostruoso, e in più curano le vesciche: si applicano sul punto dolente e basta. Puoi anche dimenticarli, loro rimangono lì e fanno il loro lavoro, che ti piaccia o no. Quando si staccano la ferita è curata, ed è ovviamente stata protetta fino all’ultimo; li tengo sempre in borsa, ma in Malesia non li ho portati e me ne sono pentita amaramente!

Ricordati sempre di non indossare le scarpe nuove per tante ore, soprattutto quando fa caldo: ammorbidiscile usandole in casa e se necessario prendi a martellate i punti che ti danno fastidio.
In questo video trovi altri consigli per evitare il mal di piedi da tacchi alti, martellate incluse, buona visione!

 

 

Leggi anche:  Il segreto delle modelle per non soffrire sui tacchi

4 thoughts on “Scarpe che fanno male in estate: i miei rimedi low cost

  1. Quanti consigli utilissimi, ed io che non uso nulla di tutto cio’ ahahah sono proprio stupida, a volte mi riduco i piedi in condizioni pietose, ma da oggi adottero’ tutti i quoi consigli! baci

  2. Fantastiche dritte, io sono una di quelle con la scorta di cerotti scadenti e i piedi devastati dalla vesciche purtroppo!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.