Sandali Le Silla in pelle color platino SS 2014

Qualche giorno fa ho pubblicato un paio di sandali Le Silla molto particolare sulla mia pagina Facebook e ora vi confesso che l’ho fatto di proposito: ho scelto volutamente un sandalo gioiello (un classico del brand) dotato di una platform piuttosto evidente, per testare la vostra reazione. Come sempre mi avete resa felice, criticando proprio il plateau così eccessivo.

Nell’ultimo periodo sono diventata intollerante, non sopporto quasi più i platform, e ho ricominciato a  preferire le scarpe pulite e leggere nelle forme. Ho notato con piacere che anche qualcuno in casa Le Silla la pensa come me, perché la nuova collezione è piena di scarpe stupende, dalle forme lineari e prive di platform. Un esempio è il sandalo del giorno, realizzato in pelle di vitello stampa pitone, realizzato in una bellissima tonalità metallizzata.

D41110-SANDALO-FASCETTE-NAJA-PLATINO_3

le silla SS 2014

Questi sandali Le Silla a listini sottili rappresentano un must have per tutte noi dato che il pellame color platino è perfetto per accentuare l’abbronzatura, ma se preferite tonalità più decise ecco lo stesso modello in versione blu elettrico: quale preferite?

D41110-SANDALO-FASCETTE-NAJA-COBALTO_5

15 thoughts on “Sandali Le Silla in pelle color platino SS 2014

  1. Pingback: Sick of big platform? Then go with Le Silla San...
  2. Belli, non quella tipologia di scarpa/sandalo che mi lascia senza fiato, ma belli… mi piace anche il blu  carta condorelli… forse perchè son molto anni 80… boh…

    Comunque riguardo il plateau secondo me dipende tanto dalla scarpa. Su alcune ancora mi piace e lo trovo quasi "necessario"… però è anche vero che siamo troppo condizionate dalle mode… e dal mio caso dal mal di schiena nel mettere il plateau… :-

  3. quelle blu elettrico le voglioooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.