Sandali in velluto e tulle rosso Jimmy Choo

Vi capita mai di avere bisogno di tempo per capire se una scarpa, o un qualsiasi altro oggetto, vi piaccia o sia invece incredibilmente brutto? A me succede in continuazione, a volte devo prendere tempo, mettere da parte l’entusiasmo da “nuova scoperta” e razionalizzare quello che sto guardando; è a causa di questo problema che ho l’armadio pieno di abiti e accessori che non indosso mai, ma negli ultimi ho imparato a ragionare prima di perdere il controllo.

Questi sandali rossi Jimmy Choo mi hanno causato interminabili minuti di tachicardia, quindi ho salvato le foto certa di volerne parlare nel blog. Tutto questo è accaduto ieri. Oggi ho rivisto le foto e ho avuto paura di me stessa: cosa dovrei mai fare con questi sandali!? Non li indosserei mai! Analizziamoli insieme, perché in effetti in questo caso è necessario vederli da vicino per capire le mie perplessità:

sandali rossi

La silhouette è piuttosto classica, la fascia anteriore che trattiene le dita è ampia al punto giusto, il tacco è slanciato ed elegante e il cinturino alla caviglia ben proporzionato; il dettaglio pazzo, ossia il maxi fiocco laterale realizzato in tulle, è quel tocco in più che  rende i sandali rossi più originali ed insoliti.

jimmy choo pre fall

sandali rossi jimmy choo

Il tulle è presente su diversi modelli della nuova collezione di Jimmy Choo, l’idea non mi convince pienamente ma il problema di questi sandali secondo me è la scelta di utilizzare materiali differenti: la fascia anteriore infatti è realizzata in velluto, la trovo splendida ma a mio avviso non si abbina alla pelle metallizzata che riveste il tallone, che a sua volta stona con il satin del cinturino. A coronare tutto un tacco effetto metal, sempre in rosso: non sarebbe stato meglio optare per un unico materiale, magari il velluto, che avrebbe aggiunto un tocco opulento e raffinato al sandalo?

Questi sandali rossi si chiamano Lilyth e costano 695 Euro: li indossereste?

10 thoughts on “Sandali in velluto e tulle rosso Jimmy Choo

  1. Anch’io appena ho visto questi sandali mi sono fatta prendere dall’euforia e già li immaginavo ai miei piedi. Poi leggendo le tue considerazioni che trovo giuste e analizzando meglio i sandali. E visto il prezzo, credo che difficilmente li comprerei.

  2. Tulle, velluto, raso, vernice metallizzata… sto cercando di immaginare il sandalo con prevalenza di velluto o di raso o di vernice e forse la soluzione migliore sarebbe stata – visto il maxi fiocco e il colore che non passa inosservato – realizzare il sandalo prevalentemente in raso (tacco compreso), perché il velluto, per spezzare, è più che sufficiente sulla fascia anteriore, mentre la vernice metallizzata la trovo eccessiva (magari su un sandalo essenziale – con tacco sottilissimo e fascia anteriore ridotta a un listino – non lo sarebbe stata). Forse una linea più slanciata l’avrebbe reso meno “pesante”, così com’è non lo indosserei nemmeno io.

  3. Sara,

    Questi sandali sarebbero stati perfetti, come tema e colore, indossati da Liz Hurley nel film “Indiavolato”. Semplicemente perchè vedendoli tenterebbero qualsiasi donna.

    Certo che poi in raso e velluto, se non la notte di capodanno, quando/quanto verrebbero utilizzati? Forse in una teca di cristallo darebbero il meglio di loro.

    Un abbraccio e a presto.
    Edo

    P.S.: Hai avuto occasione di leggere la mail?

    1. L’ho letta poco fa dal telefono, tu sei un grande! Più tardi ti rispondo come si deve, ma questo dovevo dirlo pubblicamente, ho i lettori migliori del mondo!!

  4. Io devo essere nella fase iniziale dell’innamoramento, ma visto il prezzo, aspetto che come per te finisca tutto in un semplice colpo di fulmine e niente piu! Baci Elisabetta

  5. Ero immersa nel bel sogno ma mi sono svegliata sulla vista posteriore. La parte metallizzata con cerniera importante e gancetto in metallo dorato mi ha fatto arricciare il naso. Visto quanto costano, meglio per me!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.