Mules e pantofole chic: ho provato la tendenza del momento!

I mules, anche note come pantofole chic o ciabatte da città, sono le scarpe del momento, che ti piaccia o no è così, e niente e nessuno può farci nulla.

Le indossano le modelle più amate del mondo, le fashion victim e le star, sono presenti in tutte le collezioni moda dell’estate e torneranno anche in inverno, in versione impellicciata come quelle Gucci che hanno dato vita all’insolito trend.

Martedì ho preparato un post lunghissimo sull’argomento, corredato di foto dei modelli più ricercati con i prezzi e i consigli per i vari look; l’ho programmato ed era pronto ad andare online stamattina, ma per qualche strana ragione continuavo a pensarci e ripensarci.

Non mi capita mai, quando programmo un articolo lo dimentico finché non viene pubblicato, ma quelle maledette ciabattine hanno continuato a tornarmi in mente mentre mi dedicavo a tutt’altro, finché grazie ad un’illuminazione ho capito il messaggio inconscio: dovevo provarle.

Perché è facile parlare di una tendenza, ma per farlo in modo completo bisogna capirla e per capirla, be’, bisogna proprio provarla sulla propria pelle!

E così ieri pomeriggio sono andata da Zara a ritirare un ordine fatto online, ho preso un abito lilla da provare (ho acquistato pure quello, NDR) e le ciabattine ricamate appena arrivate in negozio e con orgoglio sono entrata nel camerino.

Ho tolto i miei amati ankle boots da pirata, ho infilato i piedi nelle mules e mi sono guardata allo specchio: non mi sono mai sentita tanto ridicola in un camerino! Anche se quella volta in cui mi sono incastrata in un top troppo stretto è stata abbastanza buffa, ci ho litigato per cinque minuti buoni ma poi ne sono uscita grazie all’aiuto di un’amica.

La foto che state per vedere mi imbarazza da morire, ma prendo il mio lavoro molto sul serio, quindi eccole qui, le mules Zara PE 2017 indossate dalla blogger di scarpe più disagiata del mondo:

 

ciabattine low cost zara

Ovviamente il fatto che io mi senta così a disagio non dipende delle scarpe, che sono tutto sommato carine, ma dal fatto che nella prima stesura del post che non pubblicherò mai avevo scritto che stavo pensando di acquistarle!

Guardandomi allo specchio mi sono resa conto che sono quanto di più lontano dal mio stile si possa immaginare e che chi sembra fighissima quando indossa le sue ciabatte (pelose o meno) lo è perché è a suo agio nei suoi panni, non perché le scarpe hanno chissà quale potere magico!

Questo post mi fa sembrare estremamente stupida, una vittima delle moda troppo vecchia per seguirla, ma ho deciso di pubblicarlo comunque, perché mi ha dato modo di riflettere su quanto sia forte al momento il nostro bisogno di comodità: si fa un gran parlare di hygge, di abbigliamento oversize, di lifestyle sneakers e di ballerine stilose perché tutte noi abbiamo voglia di stare comode, di sentirci bene nei nostri panni, lontane da costrizioni di push up strettissimi, tacchi altissimi a tutte le ore del giorno e gonne fascianti.

E devo dire che anch’io sto vivendo un periodo così, molto easy; amo i tacchi alti ma non ho più bisogno di indossarli ogni giorno per sentirmi me stessa. Ti dirò di più, nelle rare occasioni in cui li metto me li godo molto di più!

Le mules e le pantofole pelose sono solo uno dei tanti mezzi che la moda ci ha offerto per poter soddisfare il nostro sacrosanto diritto di prendercela comoda, sta solo a noi capire qual è la scelta migliore per il nostro stile e per la nostra personalità.

Per un attimo ho pensato di essere il tipo che mette le mules sotto ai jeans o agli abiti leggeri, che le indossa con disinvoltura al posto delle ballerine, ma la realtà è che le ballerine sono tutta un’altra cosa! E anche le sneakers, quelle giuste come il mio nuovo acquisto, che pubblicherò presto.

Quindi anche se io, per me, dico no alle mules, non mi sento di osteggiare chi invece ha detto e dirà sì: il mio unico consiglio è di investire in un paio di scarpe di qualità, perché quelle low cost in finta pelle fanno sudare il piede dopo due secondi, causando un poco elegante “effetto Cenerentola“.

E il Principe Azzurro è un feticista e ama i tacchi alti, lo sanno tutti!

mules

 

4 thoughts on “Mules e pantofole chic: ho provato la tendenza del momento!

  1. Guarda io ho vissuto un’esperienza simile con un altro paio di Gucci i mocassini a tacco alto che stanno spopolando! Li volevo tantissimo poi quando li ho provati mi sono sentita una stupida, se non fossero Gucci sarebbero orribili per tutte ma siccome c’è la firma costosa allora sono alla moda, ovviamente non li ho acquistati e ora ci penso mille volte anche solo prima di andare in boutique a fare queste figure! C’erano anche le Princetown ma non le ho nemmeno provate, rosa con il pelo, intendenti davvero!

    1. E’ bello non essere sole nei momenti di follia! Con i mocassini non ho avuto dubbi perché non è proprio il mio genere ma la pantofola è stata più insidiosa 😛

  2. A me le mules piacciono, peccato siano di scarsa qualità perché la fantasia mi piace molto! Ma le scarpe gialle sono sempre senza tacco?

    1. Ciao! Sono delle slingback tacco 9 di Zara, ma sono fatte malissimo, le ho tenute ai piedi per 10 secondi e già facevano male; sono rigidissime, il cinturino è stretto e non regolabile e le suole sono di cartone. In sostanza non le consiglio 😛

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.