Louis Vuitton e le scarpe più brutte per l’estate 2013

Se pensavate che con le decolletè impellicciate di Celine avessimo toccato il fondo vi sbagliavate, perché a salvare Phoebe Philo dalla lapidazione in pubblica piazza è accorso Marc Jacobs, che nella collezione SS 2013 di Louis Vuitton ha inserito delle scarpe così brutte da sembrare un tragico scherzo. Ma vi giuro che le foto sono originali, nessuno le ha deformate, siete pronte? Io vi ho avvertito.

scarpe louis vuitton SS 2013

scarpe vuitton marc jacobs

 

Ho deciso di parlarne per dovere di cronaca, volendo studiare la scarpa nel contesto della collezione mi vedo costretta a dire che ci sta bene, riprende i colori tenui e classici degli abiti bon ton,  ma ormai le calzature non sono più semplici “accessori” da abbinare perfettamente ad un outfit, sono diventate protagoniste assolute e mortificarle non rende giustizia al loro valore.

La bruttezza delle forme appare inspiegabile, la punta così lunga e affilata non si vedeva da anni (per fortuna!), il tacco arretrato e sottile è un autentico orrore, ma perché Marc Jacobs ci ha fatto questo? La sua passione per i ratti avrebbe dovuto metterci in guardia anni fa, l’ho sempre pensato. Come se tutto ciò non bastasse  alle modelle è stato chiesto di indossare due scarpe diverse per ogni uscita in passerella, una decolletè e una slingback: certe volte capisco perché quelle povere ragazze hanno sempre la faccia triste!

Foto: ShowStudio.com

Dopo questo orrore ho bisogno di rifarmi gli occhi, mandatemi via mail le foto delle vostre scarpe preferite per partecipare allo ShoeContest 2012 e tentare di vincere un paio di scarpe firmate Andrea Iommi!

vincere un paio di scarpe gratis

 

14 thoughts on “Louis Vuitton e le scarpe più brutte per l’estate 2013

  1. Va bene che la moda è anche arte e ognuno dovrebbe sentirsi libero di esprimersi come crede, ma come si può anche solo pensare di creare delle scarpe del genere?! Oltre che orribili secondo me devono essere anche molto molto scomode con quella punta infinita!

  2. *si riprende*
    Gli orrori di Celine – in particolare i sandali francescani e le deco con le dita – battono comunque questo revival degli orridi anni ’90 di Marc Jacobs, io tuttavia lapiderei pubblicamente entrambi perché entrambi hanno lasciato il cervello nell’utero materno. u_u

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.