Favola di una cattivona e di uno stivale Pittarello Rosso

C’era una volta una giornata a Limbiate, nel corso della quale una diversamente giovane blogger perse la testa per un paio di stivali neri, dotati di un plateau vistoso e di un tacco grosso alto, altissimo. La stanchezza della giornata si dissolse per un momento quando la suddetta pulzella infilò il piedino nella morbida pelle nera, l’effetto visivo la turbò immediatamente, quella linea così rigorosa le trafisse il cuore…

stivale pelle nera tacco altissimo fetish indossati scarpe fetish

 

Un mese dopo la fanciulla si recò da Pittarello, munita di un sacro buono sconto, e finalmente coronò il suo sogno d’amore con il cosiddetto “stivale da cattivona”, che da quel giorno divenne il più fedele compagno delle giornate piovose e pigre: comodo, affidabile e soprattutto anti-scivolo, cosa volere di più!?

Li amo profondamente, non riesco a smettere di utilizzarli!

23 thoughts on “Favola di una cattivona e di uno stivale Pittarello Rosso

  1. Splenderrimi, li vedo più da CatWoman che da Kattiva, ma che importa? Sono fighissimi, mi viene una voglia pazzesca di tornare da Pittarello a comprarli… *ç*

  2. Ricordo che ti avevo fatto pressione io per provarli perchè te ”no ma non mi entrano adesso” ”no ma poi dopo voglio comprarli..”e già allora era stato un COMPRALI collettivo XD
    Proprio belli, belle anche le foto!

  3. Non sono una grande amante degli stivali, ma questi hanno una bella linea (voto 7). Il tacco quadrato ci può anche stare, pur se non regge il confronto con quello sottile, quel che non mi piace è il solito biasimatissimo plateau.

  4. lateralmente sono molto belli …la suola gommata dentellata meno bella ma deve pur fare presa … quello che non mi piace e’ il fatto che frontalmente hanno la cucitura che segue tutta la gamba 🙁 comunque da Gattivona (catwoman) 🙂

  5. Alla nostra cara Shoe la frusta non serve, riesce a domare bene la sua personale collezione di scarpe senza usare strumenti del genere 🙂
    Ho sempre pensato che in qualche angolo nascosto del suo animo dovesse esistere un lato piccante e un pò trasgressivo, e che questo spirito doveva trovare una sua propria valvola di sfogo anche sotto il profilo calzaturiero… sono contento di vedere che lo stile un poco sado e fetish ha finalmente avuto la sua rivincita attraverso questi stivali da dominatrice sulla impeccabile collezione di decolleté cui Shoe da molto tempo ci ha abituati. Tuttavia anche attraverso questa scelta stilistica Shoe ci dimostra che la “volgarità” è lasciata sempre fuoriu dalla sua porta. I dettagli più grossolani, come il tacco robusto e allo stesso tempo vertiginoso e l’evidente platform, sono abilmente stemperati all’interno di questo modello in cui a mio parere prevale la linearità e semplicità delle forme. Uno stivale che non definirei propriamente “cattivo” ma “aggressivo”. Uno stivale in pelle che conferisce forza e sottolinea uno spirito dominante e trasgressivo di cui poche donne sono fiere e cosapevoli sostenitrici.
    Complimenti Shoe, inutile aggiungere che anche questi stivali fetish indosso a te diventano sinonimo di raffinatezza e glamour.
    Doc

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.