Emma Marrone e Arisa vallette al Festival di Sanremo

Ogni anno è la stessa storia, mi riprometto di ignorare il Festival di Sanremo e poi ci casco con tutte le scarpe (è proprio il caso di dirlo!). Dodici mesi fa sono stata ripresa da un collega blogger perché avevo osato scrivere su Twitter che non ricordavo il nome del vincitore dell’edizione precedente: la vergogna per questa infausta debacle mi perseguita da allora, ma ora sono pronta per rialzarmi, avrò la mia rivincita.

Intanto so che a vincere nel 2014 è stata Arisa, e il merito è della canzone scritta da Giuseppe Anastasi (l’ho incontrato qualche mese fa, un grande!) e delle Blade che la cantante ha calzato durante le sue esibizioni. E so anche che la stessa Arisa sarà, insieme ad Emma Marrone, la spalla di Carlo Conti durante la conduzione della 65esima edizione: la notizia è di ieri, con la conferenza stampa i rumors che giravano da giorni sono diventati ufficiali e le due già si abbracciano e si amano come mai prima. Ah, so anche che è prevista la partecipazione della bellissima Rocìo Munoz Morales, attrice spagnola e fidanzata di Raoul Bova, non so se mi spiego.

Ma ora andiamo al sodo: avete visto le foto della conferenza stampa? Avete visto il look delle due cantanti? Se la risposta è “sì” mi consentite un “OH MY GOD” pubblico?

Festival di Sanremo

10930951_10152938400776438_1851723100084004879_n

10930951_10152938400776438_1851723100084004879_n

Adoro il vintage e adoro Edith Piaf, ma il look scelto da Arisa non mi sembra adatto ad una conferenza stampa, quindi ad un evento che ha luogo di giorno; troppo nero, troppo drammatico, troppo! Indossare un cappello con la veletta e dei lunghi guanti di (finta) pelle nera è uno dei miei sogni proibiti, se non l’ho ancora fatto è perché trovare l’occasione giusta non è semplice, e lo sa anche Madonna, che pur essendo una che non si fa problemi ad osare ha giocato con questo look solo in un video. E in “Evita”, ma eviterei di riportare alla luce quel film.

Parliamo invece di Emma, che è rimasta fedele al suo stile rock: giacca di pelle, t shirt bianca, skinny neri e stringate maschili: chi fa troppo e chi fa poco! Il giubbotto è davvero splendido, e l’outfit nel complesso non mi dispiace ma è troppo poco, sarebbe bastata una scarpa diversa o una maglietta meno casual per renderla perfetta. Le scarpe non sono il mio genere preferito, mi piacciono se abbinate al look adatto, che non è quello proposto da Emma, ma qui la questione è un’altra: i calzini neri con le scarpe stringate!? Ma fai sul serio?! Io non ce la posso fare, spero che le scarpe abbiano un profilo bicolor e che si tratti di un mio errore (in caso potete insultarmi liberamente nei commenti, me lo meriterei).

In sostanza la mia opinione non richiesta è che c’è chi ha fatto troppo e chi ha fatto poco, ma apprezzo che le due cantanti abbiano uno stile così diverso l’una dall’altra: qualcosa mi dice che tra poco meno di un mese parleremo ancora di loro!

12 thoughts on “Emma Marrone e Arisa vallette al Festival di Sanremo

  1. Guarda io ho sempre ignorato tranquillamente il festival di Sanremo,(non per qualche ragione specifica proprio per totale mancanza di interesse) ma alla fine per forza di cose qualche notizia mi arriva sempre.
    Ma io Arisa me la ricordavo brutta e cicciona, da quando si è trasformata così???? (oddio è pure possibile che l’abbia scambiata per qualcun’altra…)
    In ogni caso il suo look (seppure del tutto inadatto all’occasione) lo adoro, mentre quello di Emma, scarpe e parte, mi lascia del tutto indifferente, troppo wannabe Kate Moss!
    Baci!
    S
    http://s-fashion-avenue.blogspot.it

    1. E’ dimagrita tantissimo e già l’anno scorso si è presentata il gara con dei look molto chic e sofisticati, mi è piaciuta molto! Lei è sempre lei, ma il look era stato un po’ corretto in meglio! Forse si è fatta prendere la mano, o molto più probabilmente sta solo giocando con la moda, cosa che apprezzo ma solo se fatta con un senso 😉

  2. Ciao cara, ogni tanto ritorno!
    Arisa sembra vestita per la scena di un funerale siciliano in un film anni 50. Emma mi piace, ma non è certo vestita da conferenza pre festival!

  3. Oddio!!! Il calzino che si intravede è la cosa più orripilante che si possa indossare. Vorrei uccidere chi ha inventato i “fantasmini”…
    La t-shirt sformata, poi, non si può proprio vedere.
    Arisa è talmente “troppo” che sembra aver anticipato il carnevale! E poi a me suscita una sconfinata antipatia.

  4. Va beh, i calzini che si vedono è inevitabile, sfido io a portare scarpe chiuse senza niente, vesciche assicurate! Però la doppia macchia sulla maglietta di Emma nun se po’ vedé!

    1. Ma no dai, se la scarpa è di qualità non si hanno problemi, io porto praticamente sempre ballerine e decolleté senza calze! Poi volendo esistono i fantasmini appositi per le ballerine, orrendi ma tristemente utili, e quelli sì che sono invisibili!

      1. Purtroppo io ho i piedi delicati, e qualsiasi scarpa, anche costosissima, mi fa venire i quagli senza calzette! Ma voglio indagare sui fantasmini da ballerina, magari sono portabili con le scarpe più chiuse, anche se li trovo bruttini!

    1. Infatti solitamente vedo queste stringate abbinate a calzini volutamente vistosi tipo quelli Gallo, quella è un’ottima soluzione per ovviare al problema con stile!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.