Dove vendere scarpe online – Siti e App per vendere scarpe usate online

Dove vendere scarpe online? Questa è la domanda che ognuna di noi si è posta almeno una volta nella vita; e con “noi” non mi riferisco ai gestori di e-commerce che cercano piattaforme da usare per raggiungere nuovi clienti, ma a noi shoe lovers e ai siti nati per la compravendita di moda usata tra privati.

Quelli in cui un’appassionata di scarpe può pubblicare tutti i modelli che ha comprato in preda ad un impeto di follia e non ha mai messo, se non per scendere a portare a spasso il cane. In un ulteriore impeto di follia ingiustificato.

A tutte è capitato di decidere di vendere vestiti e scarpe dimenticate nell’armadio, a volte va tutto liscio come l’olio, altre alla frustrazione dell’acquisto sbagliato si aggiunge anche quella per una serie di vendite mancate dovute ai più svariati motivi: è per questo che il primo consiglio che voglio darti è di essere paziente.

Molto paziente.

Perché in qualsiasi App o sito troverai perditempo che dopo mille richieste spariranno nel nulla, persone poco serie e ancora soggetti interessati ad altri aspetti della vendita. Non te la prendere, segnalali quando possibile, e fai largo uso del ban, metodo infallibile per far sparire i disturbatori.

Ma ora vediamo dove vendere scarpe online, usate ma in buone condizioni, e nuove di zecca.

Pare che i tempi di Depop siano finiti.

L’App ha subito diverse modifiche negli ultimi anni, ma nessuna ha risolto quello che secondo me è il problema più grave: la totale mancanza di controllo sulla pubblicazione di prodotti contraffatti.

Caratteristica che purtroppo ha in comune con quasi tutti gli altri siti di vendita tra privati: se da acquirente questo significa che ogni momento di shopping può rivelarsi un dramma, da venditore vuol dire che dovrai essere più chiara possibile nella presentazione dei tuoi articoli firmati.

Dove vendere scarpe online –  Siti e App

Depop: non è la mia piattaforma preferita, ma ha tanti iscritti ed è facile da gestire. Occhio alle commissioni sulle vendite.

Ebay: esiste ancora, sì! Anche in questo caso bisogna valutare bene le commissioni prima di decidere un prezzo, ma è un sito con un pubblico enorme, interessato soprattutto a capi a prezzi bassi.

Schpock: app mercatino dedicata alla moda e non solo; interessante la sezione Young Designers, dedicata a stilisti giovani emergenti.

Private Griffe: sito ideale per vendere capi firmati, dato che è dotato di un team di autenticazione che controlla i prodotti.

Vestiaire Collective: sito ideale per vendere capi firmati, datoche è dotato di un team di autenticazione che controlla i prodotti. Ho venduto diversi capi su VC, qui trovi la mia spiegazione completa con tanto di informazioni sulle commissioni.

Subito.it: il vecchio e caro sito di annunci è la piattaforma ideale per capi a prezzi molto bassi, soprattutto se puoi consegnarli di persona, eliminando quindi i costi di spedizione.

Facebook Marketplace: il mercatino interno di FB è un’altra opzione interessante, soprattutto per la vendita di prodotti da consegnare a mano.

Gruppi Facebook: ogni città/provincia ha ormai almeno un gruppo dedicato alla compravendita tra privati, io ne ho testati diversi e mi sono trovata benissimo con tutte le ragazze che mi hanno scritto. Grazie alle novità di FB puoi pubblicare lo stesso annuncio in più gruppi, aumentando le possibilità di vendite rapide.

Svuotaly: sito dedicato alla compravendita tra privati. Il fatto che sia una vetrina a disposizione degli utenti lo rende privo di commissioni, puoi creare la tua sezione ed inserire capi e prezzi in totale autonomia.

dove vendere scarpe online

Vendere scarpe usate online:  consigli finali

Il mercato delle scarpe usate è complicato, e fare finta di niente sicuramente non aiuta ad affrontare la vendita con serenità. Gli uomini interessati alla scarpa feticcio, che a volte arrivano a fingersi  donne per ottenere foto e calzature usate, sono personaggi che popolano ogni sito o App: sappi che potrebbero contattarti, ma sappi anche che per quanto molesti spesso spariscono al primo “no” secco. Per chi continua, c’è il ban.

Detto questo, ricordati sempre di stabilire i prezzi di quello che vuoi vendere calcolando le commissioni trattenute dal sito e da Paypal, ma cerca di non esagerare: anche se usate pochissimo, le scarpe non sono nuove, quindi hanno perso valore e non ha senso cercare di proporle a prezzi esorbitanti.

Scrivi chiaramente nell’annuncio se disponi di scatola e accessori extra ufficiali (dustbag, tacchi di ricambio, fattura), come calzano le scarpe e mi raccomando, scatta foto all’altezza della situazione: mai in pieno sole, meglio un ambiente illuminato ma non accecante. Metti in risalto eventuali difetti, e sii sempre trasparente anche nelle descrizioni.

Se stai per attraversare un periodo molto impegnativo e pensi di non riuscire a stare dietro a vendite/richieste/spedizioni, evita di pubblicare i tuoi capi, o scrivi chiaramente che il processo sarà più lento del dovuto: l’onestà paga, e ti fa vivere serena!

Non dimenticarti di offrire Paypal come pagamento, e se hai paura di rimanere fregata (Paypal ha la buffa tendenza di andare sempre incontro alle pretese dell’acquirente) tutelati girando un breve video mentre incarti gli oggetti venduti per la spedizione: magari non servirà, ma avere questo materiale aggiuntivo è un’arma da usare contro i furboni che inesorabilmente capiteranno.

Ora che sai dove vendere scarpe online, ricordati di pulirle prima di spedirle e di sistemarle con cura nella scatola; poi inizia a pensare a come investire il guadagno, vendere aiuta a fare spazio e ad accumulare nuovi fondi per lo shopping!

Leggi anche: Comprare scarpe firmate su Depop è sicuro?

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.