Consigli d'autunno

Ieri durante una passeggiata per Roma ho notato che in questa stagione si vedono tutti i tipi di scarpe da donna possibili: sabot, chanel, peep toe, stivali, decolletè in pelle, ballerine, infradito da spiaggia, Superga, sandali;  un tripudio di calzature diverse che renderà felice ogni feticista visto che ogni passione viene soddisfatta grazie al tempo incerto.

Non credo di essere una guru di stile, però ho pensato di darvi qualche consiglio per sopravvivere al meglio alle stagioni di mezzo, utilizzando quante più scarpe possibile 😉

Sabot&Chanel:

Sabot: Non disdegno questo tipo di scarpe, soprattutto quelle con tomaia a punta (niente di eccessivo) scollata e tacco sottile medio: una valida alternativa alle decolletè, perché lasciano il piede libero ma non eccessivamente scoperto. Da indossare senza calze, sia per motivi di comodità (la scarpa spesso scappa via) che di eleganza, anche per tutto il giorno. Discorso simile per le scarpe Chanel, che però possono essere riproposte anche in inverno con una calza dello stesso colore o semplicemente nera, dato che grazie al cinturino posteriore non possono sfilarsi dal piede.

PeepToe:

E qui mi viene da dire: curate la pedicure! Anche se fa freddo l’attenzione e la cura verso certi dettagli deve essere continua, queste calzature mettono in evidenza due dita al massimo, che devono essere perfette (come le altre tre!). Se la vostra casa ha una finestra che dà sul cortile, vista strada, non sarete le prime a scegliere tende carine e un arredamento curato? Per voi, ma non solo! Il discorso ovviamente dovrebbe proseguire anche con le scarpe chiuse in inverno, ma di quello parleremo tra qualche mese! Le peep toe sono perfette con gonne e pantaloni, io non le indosso mai con le calze, da qualche anno in molte hanno iniziato a fare come me, con mia somma gioia, non c’è niente di brutto che la calza che spunta senza forma dalla fessurina della scarpa. Orrore.

Stivali:

Io sono a Roma, dove il “freddo” arriva la sera, e dura fino alla mattina successiva, quando c’è il sole si sta davvero benissimo, ma uscendo la sera ho notato che in molte hanno già tirato fuori gli stivali: ottima notizia per il prossimo shoe contest, ma come come vanno indossati? Se non sentite freddo l’ideale è scegliere modelli dai colori caldi, come il marrone, ed evitare il nero, soprattutto la pelle nera, troppo invernale secondo me. A Roma si possono indossare con la gonna senza dover cedere all’uso di calze, ma siccome qualcosa nello stivale bisogna mettere, e io aborro quel “qualcosa”, gambaletto o calzino che sia, non li metto finché non fa davvero freddo (e per fare le foto per voi ahah). Se invece non avete problemi ad indossare i gambaletti potete provare quelli con la balza in pizzo, che va lasciata spuntare dallo stivale: uno stile sbarazzino che mi piace sulle altre, ma che io non riuscirei mai ad indossare, non chiedetemi il perché!

Decolletè:

Via libera ai modelli meno pesanti, ai colori chiari e ai modelli scollati ai lati, inadatti per le giornate di pioggia di Dicembre e alle calze scure, se avete tante scarpe bianche/beige/rosa chiaro, etc, è ora di tirarle fuori!

Ballerine:

Anche qui il discorso è simile a quello degli stivali: abitando a Roma io le indosso sempre e solo con il piede nudo, senza alcun tipo di copertura, perché non mi piace l’effetto, trovo che appesantisca la figura. In questo caso però so che è un problema mio, quindi via libera a calze decorate e colorate abbinate al top o alla borsa, per esempio. Sconsiglio caldamente le calze bianche, Blair Waldorf le indossa alla perfezione, nel suo mondo. Che però non esiste 🙂 Ottima alternativa le calze a micro rete, le ho riscoperte da poco e devo ammettere che anche in questo caso ho rivisto la mia posizione.

Infradito e Ciabattine:

Bocciate. Agosto è finito da un pezzo, riponetele con cura e… see you next year!

Superga:

Sono troppo vecchia per queste cose, davvero.

Sandali:

La moda dice che il sandalo con il calzino fa chic: io dico che non mi interessa molto, mi sentirei una turista tedesca in vacanza, e voi sapete bene  che le vacanze sono finite da un pezzo! Se vi piace mostrare i piedi, ignorate il calendario che indossate i vostri adorati: con i jeans non sentirete  troppo freddo, ma il piedino nudo vi farà illudere che questa sia la primavera 😉 Inutile specificare che anche in questo caso i piedi devono essere al top, per dare il giusto risalto al sandalo scelto.

Ultima nota: io tengo tutte le scarpe nelle loro scatole, ma può succedere che per motivi di spazio vengano infilate in scatole grandi da archiviare ad ogni cambio di stagione; se questo è il vostro caso prima di indossarle, soprattutto se si tratta di scarpe in pelle, pulitele per bene. Se necessario fate rifare i tacchi dal vostro calzolaio, nei centri commerciali ci sono sempre quelli super veloci che in un’ora completano l’opera; se le scarpe vi sembrano sformate comprate le apposite forme da infilarci dentro, per una notte: torneranno come nuove (in vendita anche da Deichmann).

8 thoughts on “Consigli d'autunno

  1. Mah, sono d’accordo sulle sabot: solo quelle che hai indicato sono indossabili!! Odio roba accollata….tipo stivale tagliato per intenderci! Peggio ancora se texas style.
    Essendo mezza inglese, però, la peep toe con il calzino a coste la sfodererò…cerca di capirmi…mi vanno grosse e ne approfitto hihihihihihihihi!!
    Dai, era una provocazione! ma una foto la metterò sul blog 😀 tutto sommato sembrano stare bene! (sono scarpe di tappezzeria, ti anticipo)

    Qua a Torino d’inverno sono tollerate sole decollete, meglio ancora tronchetti o stivali rigorosamente con calza. arriviamo a -10/-12… ç_ç di giorno eh!
    Le calze le stiamo già mettendo 😛

    I miei piedi in ogni caso non sono mai senza cure. MAI O_O

    Bacissimi!!
    Momo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.