Come calzano le scarpe Asos?

Come calzano le scarpe Asos? Sono di qualità o sono le solite calzature low cost che si rompono dopo tre passi?

Per rispondere a queste ed altre domande sulle tanto discusse scarpe di Asos ho deciso di preparare un unico articolo con tutte le informazioni del caso.

Prima di iniziare una premessa: compro scarpe Asos da quando il sito era solo in inglese, con i prezzi in sterline e le spedizioni lentissime. Ora le cose sono cambiate, questo e commerce è diventato un colosso internazionale e oltre a vendere le sue collezioni si occupa anche di altri brand.

In questo articolo ti racconterò solo la mia esperienza con le calzature della linea Asos, che sono classificabili sotto la categoria low cost di qualità: per capirci, sono nettamente superiori ai modelli Zara, appena sotto a quelli di Aldo Shoes.

Negli anni ho acquistato diversi modelli, sandali, ballerine, ankle boots degni di Lady Gaga e decollete bon ton, e non ho mai avuto problemi; anzi, ti dirò che secondo me negli ultimi anni la qualità delle scarpe Asos è migliorata, anche se spesso i materiali scelti sono sintetici si tratta comunque di proposte interessanti da tenere in considerazione.

I prezzi sono sempre accessibili e spesso vengono fatti sconti e offerte; la spedizione è veloce e affidabile, spesso gratuita così come il reso.

come calzano le scarpe asos

Come calzano le scarpe Asos

La calzata delle scarpe Asos negli anni è regolare, le misure sono espresse in taglie inglesi ma è presente anche una tabella di conversione accanto ad ogni prodotto con i centimetri di lunghezza e la corrispondenza in UK sizes: io ho sempre acquistato la taglia UK5, che corrisponde al 38.

Le mezze misure sono disponibili solo per alcuni modelli, così come l’opzione “wide fit”, perfetta per chi ha la pianta larga e preferisce maggiore comfort in quella zona del piede.

In linea di massima le scarpe Asos vestono anche taglie piccole e grandi, dato che è una cosa che mi viene chiesta spesso ho pensato di sottolinearla.

Qualità scarpe Asos

Il rapporto qualità – prezzo delle scarpe Asos è ottimo: come ho scritto sopra si tratta di calzature di importazione, ma nettamente superiori ai modelli Zara, che appartengono alla stessa fascia di prezzo.

Il sito viene aggiornato continuamente, quindi è un’ottima fonte dove acquistare scarpe alla moda, insolite ed originali, che di raso vedrai ai piedi di tutta la tua città, cosa che invece capita di continuo con Zara!

Nella descrizione di ogni prodotto trovi tutti i dettagli in merito ai materiali usati e alla manutenzione delle scarpe dopo l’acquisto; scorrendo nel sito trovi anche i vari modelli di calzature abbinati agli abiti brand Asos, che ho provato e non mi hanno delusa.

Come se non bastasse oltre alle foto è disponibile anche un breve video che mostra le scarpe indossate: sembra quasi di acquistare in negozio più che online!

 

Ora che sai come calzano le scarpe Asos puoi dedicarti ad un’intensa sessione di shopping online, qui trovi tutte le scarpe della nuova collezione: io amo curiosare tra le varie proposte direttamente dal divano, dopo una giornata pesante. Ogni tanto è bello gratificarsi, e farlo a prezzi accessibili è ancora più divertente!

scarpe asos

8 thoughts on “Come calzano le scarpe Asos?

  1. Hai ragione non sono male, io ho fatto cilecca solo una volta con un paio di sandali che non ho reso subito pensando li avrei messi ed invece sono troppo scomodi forse anche un tantino grandi, ma ormai… baci

  2. Ciao cercavo un post come questo, anche se ammetto che rimane il timore che il tacco di 12 cm in una scarpa di soli 48 euro possa spaccarsi. Anni fa’ si spezzarono delle dècolletè di dolce e gabbana e di sergio rossi che erano difettose (quando le restituì mi dissero che erano difettose), per cui non dipende sicuramente dal brand. Sono alta 1.65 e peso 53 kg per cui non sono in sovrappeso e ho una ossatura non robusta, ma amo i tacchi 12 senza plateau e cammino per lunghi tratti con tacchi vertiginosi. Il mio problema sono le borse che carico di fascicoli e moleskin per cui arriverò a pesare 80 kg 🙂 e quindi cerco sempre scarpe super resistenti. Comunque ora ci sono delle scarpe bellissime e vorrei acquistarle. Potrei usarle quando non lavoro e non ho la mia borsa d’ufficio.

    1. Non mi si sono mai rotte! Magari un tacco 12 low cost può essere scomodo per le giornate molto lunghe, ma a parte questo non dovresti avere altri problemi!

  3. Ciao l’articolo è vecchiotto ma comunque molto utile. Io ho un dubbio però. Ci sarebbe un sandalo “wide fit
    ” di quelli che si annodano alla caviglia con la zeppa e una sola stringa sulle dita, che visto così non sembrerebbe dalla pianta larga ma questa dicitura wide fit non so spiegarmela. Io ho il piede davvero sottile ergo sono piuttosto preoccupata.

    1. Ciao Roberta, aggiorno sempre i miei articoli, quindi anche se vecchi sono sempre validi 😉
      La collezione wide fit è specifica per i piedi con la pianta larga, quindi potrebbe essere troppo grande per te!

  4. Grazie mille molto gentile! Peccato il sandalo è stupendo. Io ho il piede piatto ma magro, ma credimi il sandalo sembra piuttosto esile visto così… :((((

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.