Cheryl Cole e il maculato di Charlotte Olympia

Nelle ultime settimane la cantante Cheryl Cole è apparsa spesso in pubblico con i piedi infilati nelle straordinarie creazioni di Charlotte Olympia, ma è stato un modello in particolare ad attirare la mia attenzione perché rappresenta il binomio perfetto tra il maculato e le tonalità sorbetto, must have di stagione, e si tratta di Polly, una decolletè realizzata in cavallino e pelle:

polly charlotte olympia plateau azzurro maculato 2012

La bella cantante le ha abbinate ad un mini abito Ksubi nero con inserti leopardi, azzurri e verde militare:

cheryl cole ksubi charlotte olympia polly

piedi cheryl cole feet

 

 

L’effetto finale è  appariscente e spensierato e dona molto a Cheryl anche se personalmente non avrei mixato due articoli maculati, dato che uno dei due  ha un tacco stratosferico e un platform vistoso, due caratteristiche tipiche delle calzature firmate Charlotte Olympia. Io avrei abbinato le decolletè Polly ad un abito impalpabile azzurro sorbetto, non troppo leggero dato che le scarpe sono di cavallino, ma vorrei sapere voi cosa avreste indossato al posto del miniabito Ksubi.

8 thoughts on “Cheryl Cole e il maculato di Charlotte Olympia

  1. L’effetto finale è osceno, ma del resto ho sempre trovato il maculato kitsch, per cui non possono piacermi delle scarpe tanto vistose abbinate peggio che mai a un tubino anch’esso in parte maculato: male, molto male, era d’obbligo qualcosa di sobrio dello stesso colore di tacchi e plateau per smorzare l’effetto pantera.

  2. A me il maculato sulle scarpe piace (ehm) ma fine e sdrammatizzato.

    Le C. O. mi piacciono già poco come forma, non sono le mie, però il binomio è ottimo (tolto il pelo)!!

    L’aveva già sfruttato la Bice per una deco da favola, e una designer fighissima di ballerine (di cui al momento non ricordo il nome, damn)

    Lovvo 😀

    Momo

  3. Concordo con Momo sulla stampa animalier solo se fine e sdrammatizzata come le mie adoratissime Bice! 🙂
    Ormai sono stata conquistata anche dalla forma delle Olympia, ma non in questo caso! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.