Brian Atwood e la suola gioiello

Di scarpe decorate con i cristalli Swarovsky  ne abbiamo viste di tutti i tipi, tutte opulente e senza dubbio sfacciate, ma ancora sono pochi i designer che ad oggi decidono di cristallizare anche la suola; René Caovilla ha puntato sull’effetto polvere di luna qualche anno fa, per il 2012 Casadei ha proposto una decolletè altissima interamente ricoperta di strass luminosi, e oggi Brian Awtood ha ribaltato ogni regola puntano sul derriere della scarpa, presentando le sue decolletè Francois:

scarpe suola cristalli gioiello low cost

La forma di queste pumps è tradizionale, il tacco altissimo e il plateu vistoso non sono certo una novità, al contrario delle decorazioni gioiello, che ricoprono il lato esterno del tacco, la suola e il platform: l’idea è gradevole ma a mio avviso la realizzazione è pessima; i cristalli azzurri stonano con il color ottanio del suede scelto per questo modello; se è possibile soprassedere sulla scelta cromatica degna della Sirenetta è impossibile fare lo stesso con l’applicazione dei cristalli stessi:  la parte del tacco e della suola sembrano perfetti, ma il plateau? Qui i cristalli sembrano attaccati senza alcuna logica, troppo distanti e di misure diverse, qual è il senso?

E’ davvero un peccato, perché il modello Francois appartiene alla linea low cost B di Brian Atwood, ed è in vendita ad un prezzo quasi accessibile, $395: è possibile che per quasi $400 non si può ottenere una cura del dettaglio migliore?!

7 thoughts on “Brian Atwood e la suola gioiello

  1. 400 dollari per una scarpa che sembra una cineseria lontano un miglio? Che fungo allucinogeno si fuma Atwood? Voglio provarlo pure io! Solo sotto l’effetto di stupefacenti si può scambiare una roba del genere per una scarpa degna di questo nome: i cristalli sono attaccati ad cazzum cani ovunque: tacco, plateau e suola, di certo questo orridume è stato fatto prima dell’assemblaggio della scarpa, figurati se fatto a mano dopo il costo non sarebbe lievitato al triplo di 400 dollari…
    Atwood, piantala col pejote se i risultati sono questi!

  2. Posso dire una cosa? Ieri ho visto un paio di deco di una marca cinese, tutte coperte di cristalli: brutte perché volgari nella forma, ma gli strass erano attaccati da dio, e costano 29 euro, ahahaha

  3. Soprassediamo sul come sono attaccati, ma devo dire che l’accostamento cromatico non mi dispiace! Tuttavia, io sono una persona pratica, e un suola del genere mi farebbe diventare scema, perchè la rovinerei in tre secondi XD

  4. ciao! ti leggo sempre e mi piace molto il tuo gusto! provo però a darti un suggerimento… potrebbe essere carino un post in cui ci consigli negozi dove trovare le scarpe più carine soprattuto le low cost (a parte i grandi nomi ovviamente :-))
    due inverni fa avevi postato delle decolte con un bottone molto carina, a domanda hai cortesemente detto dove le avevi comprate… le ho prese anche io, favolose! cos’ per le scarpette carine floreali “dei cinesi”, o il riferimento in questo post… secondo me sarebbe carino… e a me sempre utile alla ricerca di cosine sfiziose!
    ciao ciao e complimenti per il blog

    Laura

  5. @Laura: carine quelle deco, mi piacciono ancora un sacco! Prossimamente inserirò anche i riferimenti dei negozi, grazie del consiglio! Nel frattempo puoi iscriverti a WeeklyEmotion, è un progetto mooolto interessante e riguarda proprio scarpe e borse, sarà aperto a breve e ne farò parte anche io, ovviamente è gratuito:
    http://www.weeklyemotion.com/

  6. Pingback: Aldo Shoes F/W 2013/2014 preview | SHOEPLAY.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.