Guida agli UGG: dove trovare gli UGG scontati online, taglie e cura

Non esiste scarpa invernale più chiacchierata degli UGG, gli stivali brutti che hanno fatto impazzire il mondo anni fa; sembrava una moda passeggera, invece hanno resistito alla grande e ancora oggi sono ricercatissimi.

Io non li ho mai acquistati perché non indosso pellicce vere, e gli UGG sono realizzati in pelle e pelliccia di montone, ma dopo giorni di ricerche ho finalmente preparato questa guida con tutte le informazioni utili a chi vuole comprare online gli UGG scontati, a chi deve pulirli, a chi non sa che taglia prendere e così via.

Dove comprare online UGG scontati

Durante il periodo dei saldi è facile trovare gli UGG in offerta anche nel sito ufficiale, ma vista la richiesta è consigliato muoversi subito per evitare di rimanere deluse dalla mancanza di taglie. Se non sai che misura scegliere continua a leggere, più in basso troverai anche una tabella con le misurazioni ufficiali.

Online è facile incappare in siti che vendono UGG tarocchi spacciandoli per originali, le regole da seguire davanti a questi siti sono sempre le stesse: controllare i testi e fuggire lontano se sono scritti in un italiano confuso, accertarsi che vengano accettati pagamenti come Paypal e nel dubbio fare una piccola ricerca online. Ti basterà scrivere il nome del sito e la parola “opinioni” o “scam” o ancora “fake” su Google per ottenere un’interessante panoramica di opinioni scritte da utenti come te o da blogger che hanno testato personalmente il sito.

Ricorda anche che acquistando da siti australiani, cinesi, americani ed extra europei in generale rischi di pagare delle spese doganali molto alte: vediamo su quali siti puoi comprare gli UGG scontati in Italia!

Di solito gli e-commerce migliori sono quelli dedicati alle vendite private aperte solo agli iscritti: ad alcuni si accede su invito, e tutti hanno promozioni random durante l’anno. Se vuoi comprarli immediatamente non è qui che devi cercare, ma se l’importante è risparmiare inizia a monitorare questa lista di nomi e procedi appena trovi quello che ti interessa al prezzo giusto:

  • Privalia
  • Vente Privee
  • Zalando Privé
  • Private Outlet
  • Saldi Privati
  • Yoox
  • YouSporty

Naturalmente puoi fidarti anche di siti come Amazon, Zalando e Sarenza, che trattano i prodotti UGG tutto l’anno e li mettono in saldo a gennaio e luglio. Purtroppo Amazon Buy Vip ha chiuso a Maggio 2017, ma trovi comunque tante proposte nel sito principale.

Come scegliere la taglia degli UGG

La pelle di montone tende ad ammorbidirsi con l’utilizzo, e la pelliccia si appiattisce molto, quindi lo stesso brand consiglia di prendere la taglia più piccola in caso di dubbio tra due taglie, soprattutto se si acquista il modello classico.

Gli UGG sono stati progettati per essere indossati a piedi nudi, perché è in questo modo che garantiscono extra comfort e mantengono le estremità calde; se preferisci indossarli con calze spesse valuta la mezza taglia in più: come sempre io mi limito a dare consigli generici, ma solo tu conosci le tue abitudini d’uso e le tue necessità.

Per i piedi con pianta larga è comunque consigliata la mezza taglia più grande.

Per fare ulteriore chiarezza ho salvato questa tabella ufficiale con le taglie UGG: se hai dubbi prendi il metro mettiti in piedi su un foglio di carta, segna il punto dove arrivano alluce e tallone, misura la distanza e in un attimo saprai che numero calzi.

come vestono ugg

 

Come pulire gli UGG

Prevenire è meglio che curare, quindi se hai comprato gli UGG ti consiglio di utilizzare subito uno spray protettivo apposito che li possa salvare da macchie di pioggia e neve: non sono scarpe impermeabili ma il tempo può cambiare in un attimo e io preferisco sempre evitare di dover cercare il miracolo per salvare i miei amati accessori.

Esistono prodotti ufficiali e dupes, l’importante è acquistare qualcosa di specifico per la pelle di montone.

Se il danno è fatto i rimedi sono tantissimi.

Per le macchie di unto ti consiglio di usare un gessetto bianco: usalo per coprire la superficie della macchia e lascia agire la polvere per una notte; poi spennella via l’eccesso e se necessario spazzola tutto lo stivale, per ravvivare il colore e rimuovere eccessi di sporcizia.

Se gli UGG sono macchiati di pioggia, quindi di acqua, usa un pezzetto di suede pulito (anche dell’altro stivale) e strofinalo sulla macchia, dovrebbe rimuoverla in un attimo; se non basta puoi lavarli completamente, dopo aver fatto asciugare le gocce di acqua lontano da sole e fonti di calore. Puoi farlo fare ad un professionista o pensarci tu, ecco cosa devi fare:

  • Spazzola gli stivali dall’alto verso il basso, quindi dal gambale alla punta, con una spazzola specifica per suede e pellami delicati. Deve avere le setole in nylon non troppo rigide.
  • Inumidisci la superficie con una spugna bagnata con acqua fredda e ben strizzata: devi solo inumidire le scarpe, non affogarle!
  • Aggiungi poche gocce di sapone specifico per suede alla spugna umida e inizia a massaggiarla sui tuoi UGG; se la spugna si sporca lavala, strizzala, rimetti il detergente e continua con la pulizia, così eviterai di spostare lo sporco dal gambale alla punta.
  • Per sciacquare ti consiglio di usare una spugna pulita ben strizzata, ci vorrà tempo ma usare l’acqua corrente rovina la pelle e deforma gli UGG, quindi meglio evitarla.
  • Riempi gli stivali con fogli di giornale o sacchetti di plastica per dargli una forma e farli stare dritti: ora lascia che si asciughino lontano da fonti di calore dirette e lontano dal sole. Ci vogliono circa 24-48 ore.
  • Finito! Gli stivali potrebbero sembrarti più stretti ma ti basterà indossarli per qualche ora per farli tornare perfetti.

Se il problema è la pelliccia puoi spazzolarla dolcemente per togliere residui di polvere e sporco; per eliminare i cattivi odori e mantenere gli UGG sempre freschi metti un cucchiaio di bicarbonato di sodio dentro ogni stivale, dai una bella shakerata per far arrivare la polvere anche in punta, e lasciali riposare per una notte. Poi rimuovi il bicarbonato agitando gli UGG a testa in giù, saranno come nuovi.

 

Mi raccomando, ricordati che prevenire è meglio che curare, quindi proteggi i tuoi nuovi UGG con gli spray appositi o dopo aver pulito i tuoi vecchi stivali compra i prodotti ufficiali per mantenerli splendenti per sempre.

Indecisa tra Mou e Ugg?

Io posso dirti che gli UGG sono più delicati e più morbidi, i Mou sono più “scarpe“, risultano più resistenti ma vanno comunque trattati con cura. E pare che siano anche più caldi, sarà vero? Nel dubbio, comprali entrambi!

comprare ugg online in sconto come scegliere taglia ugg

 

Leggi anche: Scarpe must have per un inverno caldo e chic

6 thoughts on “Guida agli UGG: dove trovare gli UGG scontati online, taglie e cura

  1. Non ho mai capito se i video che giravano anni fa su come vengono fatti gli ugg sono veri o no, comunque per me sono bocciati, saranno caldi ma sono osceni!

    1. Da quello che ho capito facendo ricerche online l’azienda afferma di utilizzare pelliccia e pelle di pecore già impiegate nell’industria alimentare; non so se sia tecnicamente possibile perché alcune pellicce devono essere rimosse in un certo modo che non ne compromette la qualità, non mi addentro troppo nel discorso perché non ne so abbastanza e mi fa anche senso.
      Per quanto riguarda cani e procioni invece, bisogna stare attenti alle imitazioni cinesi, che usano queste pellicce abitualmente anche per colletti di cappotti, pom pom, etc etc.
      Siccome non vivo in Siberia e li trovo oggettivamente brutti non comprarli non mi costa niente, ma se li volessi sicuramente non mi accontenterei di risposte vaghe 😉

  2. Non mi sono mai piaciuti, ma nello stesso tempo mi hanno sempre dato l’idea di essere molto comodi. Adesso che ho letto del materiale con cui sono fatti sia gli originali sia le imitazioni direi che ho fugato ogni possibile dubbio sull’acquisto. Che poi se fosse vero che usano parti di animali destinati già alla macellazione potrebbe anche andare, almeno non viene sprecato niente, ma a quanto leggo c’è una discussione in merito e il dubbio perstiste, soprattutto per quel che riguarda il trattamento degli animali.

Rispondi a Shoeplay Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.