Scarpiera aperta: come organizzarla e come gestire il cambio di stagione

Per anni ho giurato che mai avrei ceduto al fascino della scarpiera aperta, composta da ripiani su cui mettere in bella mostra le mie scarpe; e poi, un mese fa, l’ho comprata.

Ed è una scarpiera aperta che più aperta non si può!

Come è naturale adoro guardarla, non a caso è posizionata nel mio ufficio in casa, accanto alla mia scrivania. Mi basta alzare lo sguardo per innamorarmi della mia collezione ogni giorno.

Inutile specificare che per motivi di spazio solo alcune scarpe hanno il diritto di occupare i ripiani: quelle con il tacco alto, bellissime e preziose. Ed è per questo che per anni ho evitato di cedere, perché ero consapevole che avrei dovuto trovare un’alternativa per i modelli da tutti i giorni, come le ballerine, le sneakers e i sandali bassi, e soprattutto per il cambio di stagione.

Ognuno è libero di personalizzare la propria casa come meglio crede, ma la scarpiera aperta, come tutti gli spazi open, va tenuta in ordine: se stai pensando alle foto della collezione di Chiara Ferragni ti capisco, sono rimasta sconvolta anch’io! Lei rimane fantastica, ma io non potrei mai trattare in quel modo tutte le calzature che ho acquistato negli ultimi anni.

Cercando una soluzione per questo problema ho scoperto un sito ricco di idee per arredare e organizzare la casa, LionsHome: non pensavo esistessero così tante possibilità per le nostre scarpe!

Come puoi immaginare sono felicissima della mia scarpiera aperta e non tornerei indietro ad un sistema chiuso per niente al mondo, ma sapere che esistono tante proposte di ogni genere è confortante: se dovessi trovarmi male con la mia scelta non sarebbe la fine del mondo, anzi, sarebbe la scusa per rinnovare un po’ gli spazi.

scarpiera aperta

Come ho organizzato la mia scarpiera aperta

 

Ti sembrerà folle, ma ho cercato di organizzare le scarpe in ordine cromatico: con i modelli estivi è stato piuttosto facile dato che ne ho parecchi colorati, credo che la versione invernale sarà molto più dark ma è presto per pensarci; però ti assicuro che entrare ogni giorno nella stanza in cui è sistemata e vedere tutte le mie scarpe mi mette subito di buonumore.

Per il momento non ho eliminato le scatole delle scarpe di lusso, che sono rimaste a Roma insieme a gran parte della mia collezione, e conto di non farlo nemmeno a trasloco ultimato, dato che ne avrò bisogno per il cambio di stagione.

I modelli più preziosi verranno sistemati nelle loro scatole originali, all’interno di scatole più grandi che riporrò in mansarda: adoro quelle decorate di Incidence e su LionsHome ce ne sono diverse, ma vanno bene anche quelle classiche in plastica trasparente, ermetiche e lavabili. Utilizzo queste da anni anche per i vestiti e mi sono sempre trovata benissimo.

Ho dovuto ragionare meglio invece per trovare una sistemazione per tutte le scarpe senza scatola: a volte le butto per scelta, altre perché sono devastate, ma non lo vivo come un dramma.

Ho scoperto che esistono delle scatole apposite con dei divisori, create proprio per riporre le scarpe: la cosa fantastica è che possono essere anche infilate sotto al letto, quindi non sono solo perfette per il cambio di stagione, ma anche per “nascondere” ballerine, sandaletti piatti e sneakers, che in questo modo rimangono comunque a disposizione.

organizer scarpe

Il fatto che questi portascarpe abbiano la parte superiore trasparente fa sì che la caccia alle scarpe giuste da indossare sia veloce ed indolore, anche la mattina presto quando l’ultima cosa che voglio è impazzire prima ancora di aver messo il naso fuori casa.

Per le scarpe con i tacchi alti e gli stivali ho invece pensato di prendere le scatole singole in plastica trasparente: anche in questo caso si tratta di prodotti lavabili e pratici, ne esistono tantissime varianti interessanti che puoi studiare semplicemente scrivendo “organizzazione scarpe” o “scatole scarpe” nel motore di ricerca interno di LionsHome.

Con tutti questi piccoli accorgimenti sono riuscita ad ottenere la scarpiera aperta dei miei sogni ad un prezzo contenuto, cosa che credevo impossibile: il segreto per far sembrare più grande la nostra casa è ottimizzare gli spazi nascosti, e per farlo al meglio bisogna affidarsi proprio agli organizer creati per questo scopo.

scatole scarpe
Sapevi che sono fissata con tutto ciò che riguarda l’organizzazione degli spazi? Bene, ora lo sai, ed è per questo che costruire la mia scarpiera è stata una sfida entusiasmante per me!

(Post realizzato in collaborazione con LionsHome)

5 thoughts on “Scarpiera aperta: come organizzarla e come gestire il cambio di stagione

  1. Ti seguo da poco dopo averti scoperta su youtube e ci tenevo a dirti che se tutte le tue “colleghe” facessero collaborazioni così il mondo dei blog sarebbe migliore. Mi piace che lo dici ma soprattutto mi piace che dai materiale e contenuti validi, con o senza sponsorizzazione, brava Sara!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.