Kate Middleton e la sua pedicure inesistente: i piedi della Duchessa danno scandalo!

Il livello intellettuale di questo articolo sarà altissimo quindi leggetelo con attenzione, toccheremo dei picchi di cultura comprensibili a pochi, ma il mondo è in subbuglio ed io non posso più tacere. Solo pochi giorni fa ho parlato di Kate Middleton come icona di stile, e proprio lei poche ora fa ha osato l’inosabile: ospite del museo Gandhi Smriti insieme al marito William ha dovuto togliere le scarpe mettendo in mostra dei piedi disastrati, devastati dalle scarpe e privi di smalto: apriti cielo! I giornalisti di tutto il globo terracqueo, sconvolti dalla terribile visione, hanno dedicato commenti di disapprovazione alle estremità reali, alcuni hanno addirittura scomodato dei podologi di fama internazionale che dopo un’accurata visita effettuata attraverso le foto allargate sulli’i-Phone hanno svelato l’arcano: Kate soffrirebbe di diverse patologie più o meno gravi in parte dovute all’abuso di scarpe con i tacchi alti. La soluzione? Il passaggio a scarpe ortopediche non a punta. Sempre abbinate ai suoi abitini da sogno, si intende.

Le immagini parlano chiaro ma personalmente trovo più agghiacciante che l’etichetta di corte costringa la sventurata duchessa ad indossare quelle orribili calze anche in India nonostante il caldo e l’umidità folle; io avrei sorvolato su questa caduta di stile ma il mondo non trova pace: la pedicure è un diritto inalienabile ed è inaccettabile che a sfoggiare piedi così trascurati sia proprio Kate Middleton.

kate-middleton

kate-getty-5

Kate Middleton scalza:

kate-getty-4

kate-middleton-india-barefoot-2

La sciagurata non solo ha sposato davanti al mondo la causa della calza color carne, ma ha anche firmato la sua completa rinuncia agli smalti colorati, poco apprezzati dalla Regina. Allora cara Kate, ascoltami, come hai fatto quando ti ho consigliato di indossare le décolleté nude, proprio quelle che hai portato in India: prova con le tinte pastello, sono di gran moda quest’anno, e ho l’impressione che la nonnina apprezzerà.

PS: le scarpe dello scandalo sono le Pink Lady di Rupert Sanderson!

14 thoughts on “Kate Middleton e la sua pedicure inesistente: i piedi della Duchessa danno scandalo!

  1. Ahahah povera, certo ha dato scandalo! Una volta l’ho fatto anche io, ma ero in Grecia a Lindos su un percorso comunque marino ed anche se ero l’unica scalza, non mi sono sentita in imbarazzo, per nulla! baci

  2. Sono allibita. Sarà, non ti sfugge nulla. Hai fatto benissimo a pubblicare questo post. L’ho letto con interesse ma ti confesso che non avrei mai voluto leggere ciò che scrivono sull’argomento i media scandalistici inglesi. Sono rimasta allibita. Allibita e indignata. Kate messa alla berlina in maniera così stolta, gratuita e superficiale. Questa stampa UK spia dal buco della serratura e poi inventa scandali privi di fondamento, ridicoli. Tempo fa avevano già preso di mira Victoria Beckham, invitandola a mettere da parte per sempre i tacchi alti e ad operarsi ai piedi. E poi credo che abbiano fatto la stessa cosa con altre vip.
    Kate Middleton porta spesso i tacchi alti. Se non usasse i tacchi alti, la prenderebbero di mira criticandole le scarpe basse o da vecchia zia. Le immagini che pubblici, poi, non mi pare mettano in luce una situazione disastrosa. Per la sua età, e per una che indossa sovente i tacchi, ha dei piedi “normali”. L’unico appunto che le si possa fare, a parte le orribile calze, come sottolineavi tu, è di non avere le unghie smaltate. Questa critica ci può stare, ma non mi sembra una cosa grave, non è affare di Stato. Ho avuto un attimo di tempo per andarmi a leggere la notizia in inglese, con le stesse foto. Parla di dita incurvate, a martello, tipiche di chi usa spesso i tacchi alti, e di principio di callo sul mignolo. Mah, io dico, è il caso di andare con la lente a scrutare anche dentro le scarpe? Oltretutto hanno ripreso la povera Kate dopo che magari ha camminato per ore sui tacchi, non dopo la pedicure. A fine serata, arrivata a reggia, provvederà alla cura dei suoi piedi. Qual è la donna che dopo 8 ore sui tacchi arriva a casa con i piedi perfetti e morbidi? E come si può pretendere che una che indossa abitualmente i tacchi alti, e fa benissimo, abbia dei piedi perfetti? Visto che ha le dita incurvate dovrebbe passare dal tacco12 ai mocassini tacco3? Anche la Kate, però, cosa va a togliersi le scarpe e a camminare scaLZa in presenza di quei caimani armati di Canon o Nikon?

    PS: Sara, sono stata impegnatissima (e lo sono ancora), per trasloco dell’ufficio e altre incombenze familiari, per cui da settimane mi limito a leggere i tuoi post (sempre bellissimi e interessantissimi) senz’avere purtroppo il tempo per intervenire. Ancora poco e ne sarò fuori. Ti manderò poi anche i suggerimenti che avevi sollecitato per il blog e che ho temporaneamente accantonato, a malincuore. Scusa lo sfogo. Un caro saluto

    1. I giornalisti esagerano sempre, la fanno tanto lunga ma la situazione non mi sembra drammatica! Una giornata sui tacchi distrugge i piedi di qualsiasi donna, se la donna in questione per motivi di etichetta deve portare le calze e le scarpe alte SEMPRE la situazione si complica, ma dov’è il problema?
      Rompono le scatole a chi ricorre ai ritocchi di chirurgia estetica come se fossero caramelle e rompono anche a chi non lo fa, contenti loro!
      Sarebbe stato divertente far togliere le scarpe anche a tutti i fotografi presenti, tanto per controllare la situazione globale e vedere se Kate è poi così trascurata 😛

      PS: resistiiiii!!

  3. Ahahah io l’anno scorso ad una comunione ad un certo punto ero a piedi nudi, però avevo lo smalto sui piedi! Certo che appena fa un passo falso subito la devono massacrare, è umana anche lei 😀

    1. Ma lei le ha tolte per rispetto del luogo che stava visitando, il memoriale dedicato a Gandhi, non certo per il mal di piedi dato che temo sia tenuta a soffrire in silenzio!

  4. Cara Kate, la prossima volta fai come Willy: un bel paio di calzini e chi s’è visto s’è visto. Comunque grazie, perchè adesso so che ci assomigliamo. Non sono i capelli fluenti. Non è la pancia piatta. C’abbiamo gli stessi mignoli. Yeah.

  5. Una donna, moglie è madre normale può permettersi situazioni del genere.
    Riflettiamo sull’essere un personaggio pubblico che, inoltre, deve sottostare a rigide regole comportamentali.
    Kate ha un maggiordomo personale ed una segretaria che le organizzano la giornata e l’agenda, non cucina, non guida e non deve cercare parcheggio.
    Ha un’assistente che le organizza il guardaroba è due babysitter che si occupano dei figli.
    L’agenda è fittissima ed i fari sempre puntati ma è rarissimo che avvenga un fuori programma.
    Colei che decide di diventare principessa deve essere consapevole degli obblighi connessi. Ed è un lavoro.
    Ciò non significa per forza adeguarsi ma tenere sempre presente il ruolo e la nazione che si rappresenta.
    Sapeva di avere quei piedi, di doversi togliere le scarpe e che l’avrebbero fotografata.
    Non sarà mai una modella di piedi ma non credo sia un suo problema. Ha dei piedi normali che risultano più “popolari”; forse a lei non interessa averli perfetti o forse non ritiene vantaggiosa un’operazione chirurgica per una questione forse solo estetica … o forse a William piacciono così (!?!?!)
    È cmq c’è li ha così anche sulla spiaggia.
    Nelle occasioni ufficiali la calza è obbligatoria: di giorno chiare/trasparenti, di sera sono ammesse velature sul nero.
    Non mi sembra una rivoluzionaria, anzi.
    È non credo che dopo queste foto correrà dal chirurgo o che non riuscirà a prendere sonno.
    Anche i tabloid inglesi fanno il loro lavoro: sopravvivono soprattutto grazie a chi li compra per cercare notizie simili.
    Non è una critica, la curiosità è umana, ognuno ha le sue, dipende dal contesto e senza non ci sarebbe progresso.
    Per cui, da buon solista, viva i piedi di Kate, viva il progresso.
    Domani vado dal pedicurologo, non si sa mai.

    1. Noooo hai scritto il commento da donna invidiosa, non è possibile!! Però nelle prime righe leggo questo, diciamo che non si occupa di quelle tutte quelle cose ma fa altro, non è che passa le giornate a prendere il sole a bordo piscina!
      E poi da quando si ricorre alla chirurgia per far contento il marito?! E che operazione dovrebbe fare? Per mettere lo smalto non serve il chirurgo, a meno che il soggetto non sia una tigre nervosa 😛
      W Kate, W l’imperfezione!

      1. In effetti, almeno lo smalto trasparente poteva metterlo.
        Ma forse era William ad aver dimenticato di applicarlo.
        Resta che ho criticato il fatto che una donna impegnata come Kate era (e dev’essere) consapevole di tutto ciò che si sarebbe potuto vedere.
        Il vero diritto inalienabile è quello che ogni donna dovrebbe avere qlcn disposto ad occuparsi della sua pedicure -;)

        1. Ma per favore, l’unico diritto è la libertà di non essere schiava di queste sciocchezze! Io le faccio, ma per mia scelta, perché mi piace, non perché “si deve”!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.